A tavola con… Giovanni Cova & C.

cova

Linea Ricordi Giovanni Cova & C

Sembra ieri che facevamo la prova costume e in un attimo eccoci a pensare al Natale e alle feste.

E a Milano se dici Natale dici panettone. È il dolce per eccellenza della tradizione meneghina e a dispetto delle mode che arrivano e passano come meteore, questo prodotto da forno affonda le sue radici in un passato davvero remoto; tra storia e leggenda lo si fa risalire addirittura al tempo di Ludovico Sforza detto Il Moro, nel lontano 1400.

Nel corso dei secoli il suo fascino non si è perso e per qualcuno è diventato un vero motivo di orgoglio. È il caso del marchio “Giovanni Cova & C.” impegnato a perpetrare la tradizione e a diffonderla in tutto il mondo. Icona dell’arte pasticcera milanese, l’azienda non manca neppure quest’anno all’appuntamento con le feste e lo fa a braccetto con un’altra eccellenza tutta milanese: l’Archivio Storico Ricordi. Le due realtà che, ognuna a proprio modo, portano avanti e salvaguardano importanti momenti della storia cittadina, si ritrovano quest’anno insieme sotto un ideale ramo di vischio per celebrare il Natale.

Ecco allora che i custodi della musica vestono con le immagini storiche della Turandot di Puccini, le riproduzioni delle partiture autografe di Paganini del 1817, la copertina del libretto della prima assoluta di Madama Butterfly i panettoni e pandoro della “Giovanni Cova & C.”.

Un binomio fatto per celebrare arte, cultura e la vocazione tutta italiana per l’eccellenza del gusto raffinato.

La preziosità delle confezioni, le finiture di pregio e le immagini tratte dalle opere completano la qualità della tradizione pasticcera di “Giovanni Cova & C.” – già premiata al Superior Taste Award con le Tre Stelle d’Oro. Alla base del prelibato prodotto c’è un’accurata scelta delle materie prime. Uova freschissime, le farine migliori, il burro proveniente dal nord Europa; agrumi calabresi e siciliani arricchiscono l’impasto e caratterizzano una pasticceria di alto livello che, fin dal 1930, è una punta di diamante del settore dolciario, con il suo flagship store nel cuore di Milano, in via Cusani 10.

Come si direbbe nel tennis, testa di serie numero uno è il panettone classico, disponibile in scatola regalo, di latta o incartato a mano.

Seguono altri panettoni dai gusti più innovativi come quello alla pera semi-candita e gocce di cioccolato, farcito con crema al limoncello, all’ananas, al cioccolato fondente, crema di pistacchio, frutti di bosco, marrons glacés. Completa la proposta Natale 2017 – Linea Ricordi un classico pandoro.

Perfetto come strenna è anche un ideale veicolo di cultura, all’interno delle confezioni infatti è presente un libretto che racconta l’incredibile storia della casa Ricordi e dei mostri sacri della musica che hanno collaborato con lei.

Per saperne di più giovannicovaec.it

 

 

 

Author: Paola Drera

Mi chiamo Paola Drera, milanese di nascita e per residenza ma “nomade” per vocazione. Sono una giornalista freelance che gira l’Italia e il mondo per soddisfare la sete di conoscenza ma soprattutto per la curiosità di scoprire le diverse cucine della Terra. La gastronomia è la mia vera passione; ne scrivo, la sperimento, la rivisito e poi la propongo ai miei ospiti e ai miei lettori. Prediligo le tipicità e i prodotti autentici del territorio - qualunque esso sia - perché come si dice: siamo quel che mangiamo.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto