Bitter Chicken

 

bitter chicken

ph. Claudio Burdi

Un cocktail a base di brodo di pollo? Si può. Il Bitter Chicken è buonissimo come aperitivo, come introduzione a una cena a base di carne bianca o prima di gustare fresche e fantasiose insalate di pollo, tanto apprezzate nella bella stagione. Un brodo particolare e anche un po’ esotico dove spicca un italianissimo componente che vi andiamo a svelare.

Infatti il tour del Bel Paese, in cerca degli ingredienti d’eccellenza più adatti a realizzare il drink di Michele Piagno, ci porta questa volta in Lazio, e più precisamente a Sperlonga (in provincia di Latina), luogo dove viene coltivato il Sedano Bianco di Sperlonga I.G.P. (Identificazione Geografica Protetta). Un ecotipo di sedano ideale per il Bitter Chicken per via del suo sapore dolce e solo moderatamente aromatico.

Ingredienti

4,5 cl di brodo di pollo

3,00 cl di Bitter Campari

3,00 cl di Vermouth Martini

Per questo cocktail bisogna aver preparato in precedenza il brodo di pollo, come da vostra abitudine.

Una volta pronto aggiungere dei cubetti di ananas e di sedano (considerate per circa ½ litro di brodo, 2 rondelle di ananas fresco e 2 coste di sedano) e lasciar riposare il tutto fino a che raggiunge la temperatura ambiente.

A questo punto bisogna procedere con un doppio filtraggio, prima sul chinois (passino di forma conica rigida in acciaio inox, dai fori medi o piccoli, ideale per filtrare salse quando ci siano da premere in maniera decisa delle sostanze solide – nel nostro caso l’ananas e il sedano) o un altro colino con un filtro per caffè all’americana o una fodera di lino o cotone, e successivamente ancora con della carta filtro così da togliere tutte le impurità e i piccoli residui.

bitter chicken

ph. Claudio Burdi

Una volta che disponiamo di tutti gli ingredienti, si prende il bicchiere di servizio (un tumbler medio, come quello che si usa per un classico cuba libre), lo si riempie di ghiaccio, si versano il bitter e il vermouth, e si completa il tutto con il brodo di pollo all’ananas e sedano, lasciando sempre il “dito” di sevizio.

Se proprio si vuole, guarnire con una piccola costicina di sedano inserita all’interno.

Come appetizer, suggeriamo un disco di pasta brisée con del formaggio a pasta morbida, pomodorino ciliegino e oliva taggiasca.

 

 

 

Author: Michele e Claudio

Michele Piagno, mixologist friulano, docente in diverse scuole di bartending nazionali, consulente per noti marchi del beverage e inventore del “Glow Sweet&Sour”, additivo naturale per rendere fluorescenti i cocktail, è un piccolo mago nell’ideazione e sperimentazione nel pianeta cocktail. Claudio Burdi, giornalista milanese, esperto di comunicazione, press officer e organizzatore di eventi, è un amante del buon bere e del buon cibo e scrive di nightlife, food&beverage e turismo per diverse testate nazionali.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto