Brunico – Trentino Alto Adige

Un piccolo paradiso

Brunico

 

Borgo tra i più felici in Italia (secondo il Centro studi Sintesi, che ha realizzato la ricerca “La classifica dei borghi felici”) e tra i più puliti d’Europa, Brunico è una cittadina perfetta per l’eco-vacanza, al centro della Val Pusteria in Alto Adige, tra le più importanti zone di passaggio attraverso le Alpi già dal tempo dei Romani.

Nel 1250 il vescovo brissinese Bruno costruì il castello su un colle, dove sorsero le abitazioni disposte in semicerchio, posando così la prima pietra della città, il cui nome deriva proprio da quello del vescovo.

Brunico è un Comune 100% rinnovabile (fonte “Comuni rinnovabili 2011” pubblicata da Legambiente), grazie a solare termico sui tetti di abitazioni e strutture pubbliche, fotovoltaico, mini idroelettrico, biogas e biomassa locale connessi alla rete di teleriscaldamento che raggiunge le utenze.

Le quattro porte di Brunico, gli edifici dalla pittoresca merlatura e la bella Via Centrale, sono d’impostazione medievale.

E proprio nella Via Centrale si trova la casa natale di Michael Pacher, grande artista tirolese, pittore e scultore del Quattrocento, che ha lasciato sue opere in Val Pusteria.

Lungo la stessa Via segnaliamo al civico 5a Horvat, drogheria storica che vende anche prodotti alimentari da provenienza controllata.

Alimentari biologici esclusivamente certificati si trovano da Biobazar (via Ragen di Sopra 18a, www.biobazar.it).

Ma tra i prodotti di eccellenza di Brunico ci sono i cosmetici Vitalis dr. Joseph di alta qualità ed efficacia, derivati dalla coltivazione biologica o spontanea. Si acquistano presso il loro Centro di estetica e benessere in Via Centrale 46a (2° piano), all’Athesia Regali (Via Centrale 60) e direttamente nella sede centrale in via Cristoforo 5 (www.vitalis-dr-joseph.com/it ).

Da non perdere il lanificio Moessmer che produce i famosi loden (via Walther von der Vogelweide 6, tel. 0474 533111).

I popoli delle montagne

Nel castello della cittadina è stato inaugurato da pochi mesi il museo MMM Ripa, una delle cinque parti che compongono il Messner Mountain Museum.

Racconta la vita e la cultura dei popoli delle montagne che si basa sulla responsabilità personale, sulla rinuncia al consumo e sull’aiuto tra vicini, dalle Alpi all’Himalaya, dalle Ande all’Africa: un viaggio attraverso i cinque continenti, grazie all’esposizione di oggetti di uso quotidiano e di culto delle diverse genti.

La montagna di Brunico è Plan de Corones, meta sciistica importantissima in Alto Adige con 150 Km di piste. Per le attività outdoor (bici, arrampicate, trekking) consultate www.outdoor-kronplatz.com.

L’ecoturismo si fa anche sulle numerose e panoramiche piste ciclabili, come quella che da Brunico porta a Campo Tures; per chi preferisce muoversi a piedi, sono organizzate gite in Valle Aurina o alle piramidi di terra di Plata a Perca (info: Associazione turistica di Brunico, tel. 0474 555722).

Il ristorante Oberraut, in località Ameto (tel. 0474 559977), si trova nel bosco sulla collina che domina la città, con un bel giardino e tavoli all’aperto in cui mangiare d’estate. La cucina è tradizionale tirolese, con prodotti a Km 0, dalla zuppa d’orzo alla selvaggina locale sino allo Speck fatto in casa, ma offre anche cucina per celiaci.

Come in casa di amici

Per alloggiare consigliamo l’Hotel Innerhofer a Gais (frazione di Brunico), soprattutto per la squisita ospitalità di Edith e Agnes, sempre presenti e sorridenti, per l’ottima cucina (l’hotel offre la mezza pensione) e per l’accoglienza riservata ai ciclisti (Innerhofer è membro di Bikehotel Alto Adige e di Mountain Bike Holidays).

Teleriscaldamento a biomassa di legname gestito da Brunico, pannelli solari per l’acqua calda e riscaldamento sotto i pavimenti che permette di consumare meno e avere un calore più diffuso e igienico, sono alcuni elementi che ne fanno un hotel eco-orientato.

Non solo: l’hotel ha una Spa con saune, bagno turco, sala relax, solarium e cabine per trattamenti estetici, con prodotti naturali Vitalis, eseguiti da personale competente e molto professionale.

Il mosaico della eco-vacanza perfetta è quindi completo!

Castello di Brunico, vicolo del Castello 2, tel. 0474 410220

Hotel Innerhofer, Lutzelbucher Strasse 6 Gais, tel. 0474 504377

www.hotel-innerhofer.com

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente nel consiglio direttivo della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto