Perché EcoLocanda – Liguria

ecolocanda al borgo

Una donna coraggiosa e determinata, Claudia Allavena, ha trasformato la sua vita seguendo il suo intuito e ha scelto ecologia e sostenibilità, fondando la sua struttura ricettiva che aprirà i battenti il prossimo mese di marzo.

Leggiamo il suo racconto.

“EcoLocanda Al Borgo aprirà a marzo. A Vallebona, piccolo paese nell’entroterra dell’estremo ponente ligure, in provincia di Imperia.

Nasce come sintesi parziale di un percorso, che ho intrapreso da qualche anno, di ricerca spirituale, per rispondere a un bisogno profondo di senso. Di me, della vita che conducevo. Un bisogno profondo di conoscere per capire.

Ed è stato spontaneo, naturale, quasi consequenziale, avvicinarmi sempre più all’ecologia, intesa nel suo proprio significato, fatto di ambiente e di relazioni e delle influenze dell’uno sulle altre e viceversa.

Nella vita quotidiana questo ha portato a modificazioni di pensiero e di comportamento, all’esplorazione di ambiti e personaggi poco conosciuti fino a quel momento.

E quindi l’approccio con il mondo dei GAS (gruppi di acquisto solidale) e della filosofia che li sostiene, attirata soprattutto dalla parola “solidale”; l’affacciarmi al pensiero della decrescita felice; leggere libri e autori a me ancora sconosciuti come Paola Maugeri e il suo La mia vita a impatto zero o partecipare a una conferenza e ascoltare Maurizio Pallante; decidere per una vacanza “alternativa” in uno dei campi estivi di E…State Libera di Libera Terre; vedere documentari quali Trash che mi lasciato attonita davanti al degrado che siamo capaci di creare. Per poi passare alla prova pratica di tutta questa teoria sperimentata da altri ma non ancora da me.

Cosi ho deciso che avrei usato la macchina il meno possibile, in fondo le gambe e i piedi mi sono stati dati apposta per muovermi, e ho macinato davvero chilometri di strada, adattando i miei tempi ai tempi necessari agli spostamenti a piedi o quando era indispensabile con i mezzi pubblici.

Ho cominciato una raccolta differenziata il più possibile coerente e minuziosa, introducendo nella mia vita una nuova abitudine, a fatica perché è impegnativo e non sono riuscita comunque a ridurre la produzione di rifiuti di carta e plastica, pur vivendo da sola e pur riutilizzando contenitori dei detersivi, anche autoproducendoli.

Ho iniziato una dieta vegetariana, a tratti vegana; ho ridotto gli acquisti avvicinandomi a uno stile di vita più sobrio, portata spontaneamente ad acquistare quello che necessita.

Ho cambiato, con molta fatica perché ostacolata da una burocrazia senza limiti, gestori delle utenze favorendo quelle aziende che sono ai margini del mercato convenzionale e quasi sconosciute, diciamo le “sottomarche”, ma che forniscono energie a percentuale pulita e a costi più convenienti.

Questo percorso, fino a ora, è culminato nel mio trasferimento da Bordighera, cittadina di mare, provinciale, borghese che risente di tutte le pecche del mondo moderno anche se su misura propria, a Vallebona, paese dell’entroterra dove ho trovato una calda accoglienza, un’atmosfera e un’energia di vita che credevo perduta da tempo e disperavo di ritrovare.

A un anno di distanza dal mio trasferimento, che scadrà a marzo, inizia l’altra parte del percorso, quello dell’EcoLocanda che ho voluto per avere il modo di raggruppare in un unico contesto tutto quello che è stato il mio cammino, così da poterlo donare a chi vorrà farci visita per dimostrare che si può, senza rinunciare a niente ma anzi arricchendosi, perché io in questi ultimi anni ho scoperto un altro mondo e mi ci sto muovendo dentro, lo sto ancora sperimentando.

Tutto questo è il risultato della ricerca che naturalmente mi ha portato in mezzo alla natura, ritrovandomi in parte e in parte scoprendomi per la prima volta.

Questa è EcoLocanda. Che nasce dai miei pochi risparmi, da tanto lavoro nostro e di tutti quelli che inaspettatamente si sono resi disponibili anche per lavori impegnativi fatti a titolo di amicizia e di sentimento, dall’inattesa nascita della collaborazione tra me e mio figlio. Anche questo è “ecologico”, ecco perché EcoLocanda”.

ecolocandaalborgo.com

ClaudiaAllavena@ecoturismonline.it'

Author: Claudia Allavena

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto