Cesenatico – Emilia Romagna

Mare accessibile

cesenatico

Si va in vacanza in uno dei luoghi più famosi d’Italia per la capacità di coniugare mare, cultura e gastronomia, non si inquina e si viene premiati.

Cesenatico è certamente una delle località più note della Riviera Adriatica, con un alto livello dell’accoglienza: il neonato consorzio turistico Cesenatico Bellavita – che riunisce varie strutture del cesenaticense e mira a promuovere un turismo diverso – ha aderito al progetto Green To Me, ideato da Ella Studio di Comunicazione, che prevede un riconoscimento effettivo, in forma di sconto o di regalo, agli ospiti che dimostrano di essere arrivati a bordo di un mezzo ecologico.

Nel caso specifico, arrivando in uno degli hotel del consorzio elencati sul sito www.cesenaticobellavita.it in treno, con l’auto elettrica, ibrida, a metano o alimentata a gpl, è già pronto un buono di 50 euro, per un soggiorno minimo di sette giorni.

Inoltre, a Valverde di Cesenatico, ha debuttato recentemente la Spiaggia delle Tamerici, primo esempio in Italia di arenile rinaturalizzato, logica prosecuzione di questo approccio rispettoso dell’ambiente.

Si tratta, infatti, di un nuovo fiore all’occhiello della località romagnola, che spicca da anni nel recupero di uno stile di vita in cui il benessere coniuga il piacere della tavola, l’accessibilità e l’eco-compatibilità.

Il progetto, nato da un’idea del designer Angelo Grassi, che vive e lavora a Gambettola mettendo da anni la natura al centro delle sue creazioni, prevede anche la garanzia della massima sicurezza e fruibilità della spiaggia a tutti i turisti, alle persone disabili e anziane.

L’intervento è stato concepito pensando a un nuovo modo di vivere la spiaggia, a basso impatto ambientale e antropico, ed è caratterizzato da una serie di elementi che ne certificano la carica innovativa.

Tamerici e materiali di recupero

A cominciare dall’uso della tamerice, una pianta molto diffusa fino a trent’anni fa a Valverde, pertanto molto adatta e resistente all’ambiente marino, in due principali declinazioni: siepe e albero.

L’albero, con la forma del classico ombrellone, è collocato in spiaggia con il vaso completamente interrato ed è dotato di struttura di acciaio sulla quale si svilupperà la chioma; questa struttura, a chioma formata, verrà rimossa lasciando la tamerice libera di crescere garantendo zone d’ombra. Ogni anno il fogliame aumenterà, creando un meraviglioso effetto naturale.

Per la cabine spogliatoio sono stati scelti pali di castagno impermeabilizzati e teli di canapa; l’acqua tiepida delle docce è fornita da tubi interrati 15 centimetri che sfrutteranno il surriscaldamento del suolo.

I camminamenti, invece, sono fatti con materiale di recupero: il 55% della sua composizione è plastica derivante dalla raccolta differenziata urbana, mentre il restante 45% è legno di scarto della lavorazione industriale.

Nell’area si trova anche un deposito di biciclette.

La Spiaggia delle Tamerici è un arenile libero, pertanto l’accesso al pubblico è assolutamente gratuito, così come la fruizione di tutti i servizi di cui dispone.

Cesenatico Bellavita, i cui hotel sono dislocati anche nella zona di Valverde, propone per tutta l’estate prezzi a partire da 50 euro a persona in camera doppia con trattamento di mezza pensione, per poter usufruire appieno anche delle tamerici in spiaggia.

Cesenatico Bellavita Consorzio turistico

Via Mazzini, 93 – Cesenatico (FC)

www.cesenaticobellavita.it

info@cesenaticobellavita.it

www.spiaggecesenatico.it

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente nel consiglio direttivo della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto