Murisengo – Piemonte

Non solo tartufi

murisengo

Le case di Murisengo si affacciano lungo la strada principale che, come una scala a chiocciola, s’inerpica sulla collina conducendo al castello che la domina.

Nei week-end del 10-11 e 17-18 novembre in paese è festa grande, in onore della sua produzione tipica più celebre, la trifola, e ogni migliore tradizione che qui si tramanda e rinnova.

Una lapide sul muro della vecchia scuola, il nome del centro che ospita associazioni locali per attività ed eventi sociali e altre tracce testimoniano la presenza ed eredità dei Lavazza a Murisengo.

Caffè sostenibile

Luigi Lavazza, capostipite della famiglia originaria del borgo monferrino e famosa per il brand che importa caffè da ogni parte del mondo ed esporta l’aroma che esprime tutto il gusto dell’Italian Experience, si trasferì a Torino nel 1894, dove rilevò una drogheria che condusse con successo specializzandosi nella miscelazione dei chicchi di caffè, all’epoca invece venduti e macinati in varietà separate.

Oggi condotta dalla quarta generazione di titolari, e una grande società, Lavazza opera da sempre con attenzione agli aspetti di socio-sostenibilità delle proprie attività e dal 2002 realizza interventi di assistenza tecnica e formativa tesi a migliorare le condizioni di vita e lavoro nelle comunità in Honduras, Perù, Colombia, Brasile, India e Tanzania, paesi produttori di caffè; dal 2011 commercializza Lavazza ¡Tierra!, che l’Ong Rainforest Alliance ha certificato “100% proveniente da coltivazione sostenibile”.

L’arte del buon caffè, in Piemonte affinata con produzioni tipiche e d’eccellenza, nel Monferrato è radicata anche in un glorioso passato, l’epoca in cui il Marchesato, attraverso una politica di alleanze saldate da parentele con le più potenti famiglie del Vecchio Mondo, era un paese che prosperava grazie a fruttuosi scambi commerciali con Oriente e Occidente e alla pace che ha regnato a lungo nei confini della propria terra.

Quasi mezzo secolo di vita

Una terra fertile, nelle viscere ricca di molti tesori, in particolare i tartufi, a Murisengo celebrati con la Fiera Nazionale del Tartufo, Trifola d’Or.

Da 45 anni la manifestazione è una delle principali occasioni per acquistare tartufi, soprattutto bianchi, e assaggiarli nei piatti tipici locali, oltre che per comprare e degustare tante altre specialità monferrine, nell’edizione 2012 con una qualità in più: i menu kmZERO, preparati con prodotti del territorio.

L’iniziativa prosegue nel percorso “eco” tracciato dal 2011 con l’inaugurazione della Casetta del Sindaco nella piazzetta davanti al Municipio, la fontana pubblica per l’erogazione di acqua potabile naturale e frizzante.

La fiera di Murisengo ha sede in spazi all’aperto e al chiuso dentro la cinta del paese e, tempo permettendo, nelle sue giornate quest’anno verranno organizzate anche una camminata naturalistica Nei luoghi del tartufo – un percorso facile dalla durata di circa 1 ora e 30 minuti con le guide della cooperativa Ar.Tur.O. (partenza ore 10 da piazza Boario) – e una simulazione della caccia al tartufo.

Ogni trifulau, infatti, serba gelosamente i propri trucchi del mestiere, soprattutto non rivela a nessuno dove si avventura nottetempo, perciò non è possibile partecipare alle loro battute.

L’opportunità è offerta presso l’imbocco di cava Prato Nuovo, un grande anfiteatro naturale appena fuori-mura che cela un altro bene prezioso del sottosuolo del Monferrato, il gesso estratto da una cava i cui tunnel si diramano fino a nove metri di profondità dal livello di superficie.

Cani e tartufi nella Cava eco

Qui, infatti, i ricercatori e i loro cani saranno sfidati a scovare le “pepite del Monferrato” precedentemente nascoste tra le zolle del terreno che riveste e copre la cava gestita dalla società Estrazione Gesso con criteri di eco-sostenibilità e una “formula” molto originale: il progetto CaVa-Sostenibile, che invita i curiosi a entrare in cava per vedere con i propri occhi come avviene il processo estrattivo, toccare con mano i severi parametri di qualità, sicurezza e rispetto del paesaggio adottati quotidianamente, e verificare come un’attività produttiva possa avere ricadute positive per l’economia del territorio e per la salvaguardia e la valorizzazione del suo patrimonio ambientale.

11 e 18 novembre 2012:

XLV Trifola d’Or

www.fieradeltartufo.com

10-11 e 17-18 novembre 2012:

Estrazione Gesso

www.estrazionegesso.com

tel. 0141 993687

Dormire e mangiare

Murisengo

Weekendoc

http://tinyurl.com/bskhh6a

Dintorni:

a Mombello Monferrato

Palazzo Tornielli

http://tinyurl.com/9tpl9yf

a Solonghello

Locanda dell’Arte

http://tinyurl.com/67eemzu

Ristorante Il Marko

tel. 0142 944

MaddalenaBrunasti@ecoturismonline.it'

Author: Maddalena Brunasti

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto