Ecoturismo: Costa di Baunei – Sardegna

Le cale nel Parco

baunei

cala mariolu

eng

Se si pensa a un mare dall’acqua smeraldina, inebriato dal profumo della macchia mediterranea e ingentilito da calette nascoste, viene in mente la Sardegna: proponiamo questa volta la Costa di Baunei, affacciata sul Golfo di Orosei, fino a Cala Luna, per restare nell’Ogliastra.

Qui troverete le fantastiche Cala Mariolu, Cala Biriola, Cala Goloritzè, Cala Sisine e ultima Cala Luna. Questa zona fa parte del Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu e in tutti modi si cerca di salvaguardarla dall’eccessivo flusso turistico, visto il delicato equilibrio ecologico. Potrebbe quindi capitare che vi sia chiesta una quota simbolica per accedervi.

Da Santa Maria Navarrese e Arbatax partono le motonavi: ad agosto sono cariche di turisti, quindi sarebbe meglio prenotare in anticipo.

Dall’imbarcazione potrete ammirare la cala, il gigantesco monolite di Pedra Longa alto 128 metri, che probabilmente diede il nome a questa regione in quanto veniva chiamata Agugliastra, e Portu Quau, Porto Nascosto, un’affascinante rientranza fra le rocce rigogliose di vegetazione e montagne che terminano a picco sul mare. Si può sostare in una delle tante cale e visitare (pagamento a parte) la Grotta del Fico, dove tempo fa era avvistata la foca monaca.

A Cala Goloritzè, patrimonio dell’UNESCO dal 1997, vedrete un enorme pinnacolo ergersi nella parte sud, chiamato Aguglia, alto 100 metri dalla base e 143 sul livello del mare. Raggiungibile a nuoto dalla spiaggia, un magnifico arco di roccia sul mare crea un motivo paesaggistico stupendo.

La spiaggia è ricoperta da piccoli sassi bianchi che rendono l’acqua di un colore che oscilla tra il verde smeraldo e il turchese. È raggiungibile via terra attraverso un percorso di media difficoltà della durata di tre ore. Troverete l’ingresso al percorso seguendo le indicazioni stradali e potrete accamparvi gratuitamente al suo inizio, senza però avere nessun tipo di servizio, se non il vantaggio di partire prima della folla di turisti per arrivare in spiaggia.

Cala Mariolu è accessibile da terra solo per escursionisti esperti. I suoi candidi ciottoli sono chiamati dai pastori della zona Is puligi de nie, che significa le “pulci di neve”, e da questo prende il suo secondo nome Ispuligidenie. Nel suo lato a sud confina con la Spiaggia dei Gabbiani, nome dovuto al gran numero di uccelli presenti.

Cala Biriola, raggiungibile via terra anch’essa solo da camminatori provetti, è caratterizzata da un piccolo arco di pietra sul mare.

Segue Cala Sisine, che si apre come fosse una gola tra due montagne che ricadono a picco sul mare. Presenta un arenile, dove si alternano ciottolini e sabbia e la profondità delle sue acque contribuisce a donare un colore turchese cangiante al mare. È raggiungibile via terra seguendo un percorso di media difficoltà.

Ultima, ma non meno bella spiaggia dell’Ogliastra, è Cala Luna. Sono famosissime le sue imponenti grotte; in quella de Su Marinaiu si trova la più antica testimonianza della presenza dell’uomo nella zona, risalente al Neolitico. La spiaggia è di sabbia bianca e qui si trova anche un piccolo lago di acqua dolce. Raggiungibile anche via terra.

Tra le alte falesie e le cale possiamo notare i ginepri inerpicati e contorti, che sfidano spesso la forza di gravità.

Potete alloggiare nei rifugi della Cooperativa Goloritzè (loc. Golgo, Baunei, tel. 0782 610599) e partire da qui per i tantissimi percorsi che vi porteranno a raggiungere alcune cale e Pedra Longa, oltre ai percorsi nella zona interna del parco. Al Rifugio potrete gustare anche la tipica cucina di Baunei.

Altro caratteristico ristorante è la Cooperativa Turistica Golgo (loc. Golgo, Baunei cell. 337 811828) che offre, oltre le carni allevate sul posto, la possibilità di escursioni e campeggio.

(Estratto dalla Guida Ogliastra Ecosostenibile di prossima pubblicazione su ecoturismonline.it)

SaraMarci@gmail.com'

Author: Sara Marci

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto