Vittoria: alla scoperta del Cerasuolo – Sicilia

Vittoria e Cerasuolo

Sullo stemma di Vittoria c’è un’aquila con una corona che ha tra gli artigli grappoli d’uva, a significare la vocazione vinicola della città fondata dalla Contessa Vittoria Colonna sulle rovine di Kamarina, e vi si legge Victoria pulchra civitas post Camerinam (Vittoria bella città dopo Camarina).

E proprio nel triangolo tra Acate, Comiso e Vittoria, dove cominciano le ondulazioni dei Monti Iblei in Sicilia, inizia l’itinerario alla scoperta del vino Cerasuolo.

E’ infatti nella piana di Vittoria che dal 1600 cresce un vitigno che gli dà vita. Con la fondazione della cittadina nel 1607, e la concessione ai primi 75 coloni di un ettaro di terreno a condizione che ne coltivassero un altro a vigneto, si favoriva l’economia che diventava trainante anche per i paesi vicini. Ed è proprio in quella data, prendendo probabilmente il nome da Kerasos, un arbusto a bacca rossa della zona, che nasce il Cerasuolo di Vittoria, nella sua tipologia attuale, da uve Frappato e Nero d’Avola.

Il viaggio enogastronomico per conoscere questo territorio e i suoi prodotti dura tre giorni, ed è proposto per il prossimo 17 aprile da Officine Turistiche, un gruppo di amici legati dalla passione comune per il vino, la gastronomia, la buona cucina, il turismo sostenibile e di territorio e l’amore per gli spazi aperti e le lunghe passeggiate.

A piedi attraverserete i luoghi caratterizzati dalla presenza di due importanti vitigni: il Frappato, in grado di dare vini dal delicato profumo fruttato, di buon corpo e morbidezza, e il Nero d’Avola, dotato di maggiore struttura, personalità e longevità.

Vino da degustare

Cerasuolo di Vittoria, primo DOCG dell’isola dal 2005, ma anche Frappato, Nero d’Avola, Grillo e Moscato in purezza saranno vini e vitigni che verranno proposti dalle tre cantine che visiterete: Cos, Valle dell’Acate, e Vigna Pettineo.

Accompagnati da un’esperta guida locale sarete guidati attraverso vigne e strade di campagna fino alle cantine dove i vini degustati saranno abbinati alla cucina siciliana. Il percorso inizierà Presso la Locanda COS, uno dei più bei caseggiati rurali del territorio di Vittoria di proprietà della Cantina COS, dove alloggerete e dove saranno servite le cene in abbinamento ai vini “conosciuti” in giornata.

Il racconto del Cerasuolo

All’anforaia vi verrà illustrata la storia della vinificazione del vino cominciando dalla Georgia e dall’antica Grecia, e sarà spiegata la decisione di utilizzare le giare per la vinificazione. Poi proseguirete nella nuova parte della cantina sotterrata (-15 metri) dove si parlerà della scelta di utilizzare le vasche di cemento, di biodinamica e di filosofia quantica. Verranno illustrate le tipologie di vino prodotte e le caratteristiche delle uve autoctone. Scendendo ulteriormente in profondità troverete le botti di rovere di Slavonia e saprete perché dell’utilizzo di questa tipologia di legno e delle dimensioni delle botti, oltre ad ascoltare il racconto del Cerasuolo di Vittoria DOCG e del suo disciplinare.

Infine, uscendo dalla cantina, sarete finalmente nel vigneto, dove sarà ripreso il discorso della biodinamica e di come viene eseguita.

Il secondo giorno, accompagnati da una guida tra tratturi di campagna, raggiungerete l’Azienda Vigna di Pettineo e a Villa Maggio, un antico casale seicentesco recentemente ristrutturato, potrete conoscere i luoghi, gli strumenti e i processi che regolavano la produzione del vino e dell’olio in queste terre fino a pochi decenni fa.

A Vigna di Pettineo esplorerete la microcantina sperimentale per la produzione di vini senza aggiunta di solfiti, e potrete fare una passeggiata tra i vigneti biologici che, alternandosi agli uliveti e ai frutteti, permettono di ammirare il naturale sistema di biodiversità di cui l’azienda è particolarmente fiera.

Infine, un gustoso light lunch a base delle delizie tipiche della provincia iblea vi aspetta: caponata, olive, salumi tipici, formaggi tipici, pane cotto su forno a legna condito con pomodoro essiccato e macinato, olio extra vergine di oliva biologico e altri prodotti tipici come focacce ragusane e arancini siciliani, cannoli siciliani, cioccolato di Modica in abbinamento ai vini: Vigna di Pettineo Cerasuolo di Vittoria Classico DOCG  Biologico 50% Nero d’Avola 50% Frappato, Vigna di Pettineo DOP Sicilia Rosso Biologico 100% Nero d’Avola, Vigna di Pettineo DOP Vittoria  Biologico 100% Frappato, Vigna di Pettineo IGP Terre Siciliane Biologico 100% Grillo, Passoro IGP Sicilia Passito 100% Moscato. Da Villa Maggio tornerete alla locanda Cos a piedi.

Il terzo giorno, sempre accompagnati da una guida, camminando arriverete a Valle dell’Acate, azienda impegnata nella valorizzazione del territorio, nella diffusione fuori confine della cultura enologica della propria terra e nell’adozione di metodi ecosostenibili. La tenuta si estende per 100 ettari e gran parte di essa, dal 2001 a oggi, è stata reimpiantata con i vitigni principi della zona e internazionali.

La visita si articola in un percorso tra i vigneti di proprietà dell’azienda, prosegue con la moderna bottaia di barriques e tonneaux, dove maturano e invecchiano i vini di Valle dell’Acate per arrivare infine al vecchio palmento dell’800, oggi museo del vino. Dulcis in fundo, nella bottaia, saranno abbinati a focacce, ciappe, olive e ragusano DOP cinque vini di Valle dell’Acate: Zagra 2013 Grillo in purezza, Bidis 2012 Chardonnay, Il Frappato DOC Frappato in purezza, Cerasuolo di Vittoria DOCG 2011, Nero d’Avola e Frappato e Il Moro 2011 Nero d’Avola in purezza.

Officine Turistiche mette a disposizione le proprie conoscenze dei luoghi e dei prodotti enogastronomici attraverso la definizione di itinerari in Italia, garantendo ai soci che i percorsi siano tranquilli, i vini degustati i migliori e la stanza da letto la più confortevole. A piedi o in bicicletta gli itinerari sono adatti per tutti e vanno alla scoperta di piccole porzioni di territorio, mettendone in luce tradizioni e sapori.

Associazione Officine Turistiche Itinerari enogastronomici e turismo enogastronomico in Italia

Via Savona 26, Milano

Tel. +39 342 1956078

Mob. +39 347 9222544

[email protected]

officineturistiche.it

OfficineTuristiche@ecoturismonline.it'

Author: Officine Turistiche

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto