Cà ad Col Fiurì – Emilia Romagna

Lungo la via erbosa

ad col fiurì

 

Il B&B Cà ad Col Fiurì, che in dialetto significa “Casa di colle fiorito”, è nelle campagne romagnole, tra Ravenna, Cesena e Forlì.

Qui la tranquillità è una caratteristica fondamentale e molto apprezzata dagli ospiti.

La proprietaria è Paola Fabbri, che ha ereditato un casolare dal padre, il quale svolgeva l’attività di agricoltore e allevatore di bestiame di razza romagnola.

Frutta e verdura, di produzione propria, sono rigorosamente biologiche, e le carni utilizzate provengono da macellerie riconosciute col marchio “5R” che ne garantisce la provenienza e la qualità.

Il B&B offre tre camere doppie con bagno, a disposizione c’è la cucina. La colazione offerta è all’italiana.

Nel giardino c’è un campetto per giocare a racchettoni, si noleggiano biciclette, gli animali sono ammessi e il B&B è aperto tutto l’anno.

Al centro di un piccolo mondo

Cà ad Col Fiurì è in un crocevia di zone molto importanti a livello storico, paesaggistico, di intrattenimento e culinarie.

Verso est si troviamo il litorale adriatico con le spiagge di Cervia, Milano Marittima con le famose saline, il parco naturale e le terme;

a ovest si attraversa Lido di Classe con la sua spiaggia libera e incontaminata e la pineta che si estende per otto km, dove anche i cani possono scorrazzare e fare il bagno in acqua.

Si incontrano poi il grande parco giochi Mirabilandia e lo Zoo Safari e si arriva a Ravenna, dove la magnificenza delle chiese, a partire da Classe fino ad arrivare al Mausoleo di Galla Placidia nella Basilica di San Vitale, ci immergono in quella storia che è la radice della nostra cultura.

Verso sud gli antichi Romani partendo da Ravenna per arrivare a Roma transitavano sulla Via Erbosa, una strada molto diritta, quindi rapida, ed “erbosa” perché permetteva agli animali, di cui si servivano per arrivare a Roma, di trovare di cui sfamarsi: al numero civico 46 si trova, per l’appunto, Ca’ ad Col Fiurì.

I Romani avevano lastricato questa strada con pietre di dimensioni enormi, delle quali ne esistono ancora alcune presso la chiesa di Campiano (la Via Erbosa corrispondeva all’attuale E45).

Sempre andando verso sud, si incontra Forlimpopoli, famoso anche per aver dato i natali Pellegrino Artusi che ha reso la cucina di un tempo ancora attuale.

Qui a giugno si svolge la Festa Artusiana che vede le vie e le piazze del centro allestite con ristoranti e stand gastronomici con specialità che vanno dagli ortaggi al sale dolce di Cervia, dalla fiorentina al pesce azzurro dell’Adriatico, dalla piadina romagnola ai vini di Bertinoro.

A 5 km da Forlimpopoli ecco, appunto, Bertinoro, molto caratteristica con una grande terrazza dalla quale si riesce a vedere il litorale adriatico. Il nome venne dato dall’imperatrice Galla Placidia che, assaggiando l’Albana (vino tipico bianco), disse: “Ti si dovrebbe bere in oro”: di qui il paese divenne “Bertinoro”.

Inizia qui la zona collinare con, verso est, Cesena, nota per la produzione di ortaggi e frutta, Forlì verso ovest, e Castrocaro Terme, dove si svolge il più famoso concorso indetto dalla RAI per voci nuove.

B&B Cà ad Col Fiurì

Via Erbosa 46, San Zaccaria (RA)

Tel. +39 0544 566293

Mob. +39 340 9105571

[email protected]

RedazioneEcoturismonline@ecoturismonline.it'

Author: Redazione Ecoturismonline

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto