Lagació Mountain Residence – Alto Adige

Connessione tra uomo e natura

lagacio

 

eng

Circondata e protetta dalle vette delle Conturines, del La Varella e del Lagazuoi, la piccola località di San Cassiano in alto Adige, a 1537 metri di altitudine, ha bei negozi, invitanti caffè e due ristoranti con stella Michelin (il St. Hubertus e La Siriola). L’estate è la stagione delle escursioni, l’inverno quella dello sci con, a due passi, il carosello sciistico dell’Alta Badia e del Dolomiti Superski.

Voluto e costruito da Margareth e Pio Canins, certificato Casa Clima A, il Lagació Mountain Residence, che qui sorge, è ispirato all’architettura locale, con legni e travi rigenerati e recuperati, mobili tradizionali, balconi che ricordano i fienili di una volta…

Al Lagació l’energia solare e l’orientamento della costruzione sono stati considerati fin dall’inizio. Le finestre termoisolanti fanno entrare la luce, ma non permettono fuoriuscite di calore. I ponti termici sono stati prevenuti laddove tecnicamente possibile e, grazie agli impianti di ultima generazione, il fabbisogno energetico è inferiore ai 30 kWh/m2.

Le ventiquattro suite, distribuite su tre piani, hanno tipologie diverse che portano il nome dei fossili ritrovati nella zona: Megalodonte, Bellerophon, Claraia, Daonella, Ammonite.

Spaziose, arredate con materiali naturali scelti con cura e con ampie vetrate che si affacciano sullo strepitoso Lagazuoi, Lagació in ladino, che qui si parla con il tedesco e con l’italiano: inutile dire che le Dolomiti sono le protagoniste indiscusse di questo incanto.

lagació

Acqua sorgiva energizzata

In ogni appartamento c’è un lavandino in pietra di fiume nel quale scorre l’acqua sorgiva, energizzata secondo il metodo Grander. L’inventore osservò che l’acqua è una struttura vivente in mutuo e continuo scambio con la natura e il suo ambiente circostante. In origine pura e carica di energia, strada facendo perde la sua vitalità. Il sistema di rivitalizzazione Grander consente di ripristinare l’equilibrio originario: l’acqua riacquista la sua informazione, il suo vigore e la sua forza.

LA PALSA (che in ladino significa “relax”) è la Spa del Lagació, con sauna finlandese, bagno turco, bio-sauna e spazio relax interno ed esterno. I prodotti qui usati sono della linea Dottor Hauschka, Thalgo, Niance e Vitalis.

Lo staff utilizza le principali tecniche di massaggio tradizionali di tutto il mondo: si parte con il massaggio alle erbe aromatiche e al miele per continuare con il massaggio Lomi Lomi Nui hawaiano, il massaggio tailandese, quello sonoro con le ciotole tibetane e i trattamenti ayurvedici.

lagació

La sala della colazione è un piacevolissimo luogo dove, la mattina, si assaporano pani diversi, muesli, succhi, torte, burro di vari tipi, frutta, yogurt dell’Alto Adige di prima qualità… mentre si gustano queste delizie, lo sguardo è catturato dalle montagne oltre le vetrate. È un momento di pace e concentrazione, prima di affrontare la nuova splendida giornata che vi aspetta in Alta Badia.

E non dimenticate che i padroni di casa, la famiglia Canins, hanno un’attitudine naturale per farvi sentire a vostro agio e per rendere l’esperienza del vostro soggiorno presso il Lagació degna di essere ricordata nel tempo.

Passeggiate, bici, sci con Dolomiti Superski

Lo skipass per l’Alta Badia o il Dolomiti superski si può richiedere direttamente all’Alta Badia Shop&Rental che è all’interno del Residence, dove noleggiano anche mountain bike, biciclette da corsa e tutta l’attrezzatura con navigatore.

D’estate si possono fare bellissime passeggiate anche facili, con oltre 400 Km di percorsi segnati, tra pascoli, boschi e panorami mozzafiato: su richiesta, vi saranno fornite informazioni per itinerari e cestini per la merenda. Il Lagació ha un deposito per biciclette sicuro, oltre a quello per lo sci.

La mattina, dopo la squisita ed energizzante colazione, potete camminare fino alla località prati Störes. Il panorama è strepitoso, con le vette del Pütia, Sasso Croce, La Varalla, Conturines, Punta Fanes, Tofana di mezzo, il grande Lagazuoi,  il piccolo Lagazuoi con la funivia, Valparola, Falzarego, Settsas, Col di Lana, Pelmo, Civetta,  Marmolada, Vernel, Pordoi, il Gruppo Sella, Passo Gardena, il Gruppo Cir, il Sassonger e il Gardenaccia.

Salendo ancora un po’ si arriva al confine tra la Provincia Autonoma di Bolzano e la Provincia di Belluno, che fino alla prima Guerra Mondiale era il confine tra Italia e Austria. Qui, dove ora c’è una croce di ferro, centinaia di milioni di anni fa vi era il mare e la spiaggia.

Oppure, potete scegliere come meta del vostro cammino il Rifugio Edelweiss (via Altonn 18, Colfosco, tel. +39 0471 836024, [email protected] ), con vista su Piz La Villa, Corvara, Passo Campolongo, Boé, Val Medzdi, Gruppo Sella, Valzetus.

Vi consigliamo di provare il menu del giovane chef Alois Comploi: squisito il Risotto alle rape rosse e pralina di formaggio della malga e il Tortino al cioccolato Vahlrona, come pure l’aperitivo con speck della casa, salamino affumicato nostrano e formaggio di malga.

Tra i vini, sono ottimi il Terlaner Réserve della Contessa 2011, Manincor – Graf Enzenberg e il Cornelius 2008 Cuvée Merlot – Cabernet, Kellerei Schreckbichl.

Se avete prenotato un massaggio a LA PALSA per il vostro rientro, dopo il trattamento sarete pronti per una piacevole serata.

Cucina ladina…

La cena presso l’agriturismo Maso Runch (Runch 11, tel. +39 0471 839796, Badia, masorunch.it), ai piedi del Parco Naturale Puez Odle, è un’esperienza da non perdere: la famiglia Nagler vi propone un’esclusiva cucina ladina di produzione propria.

Tra i primi, la minestra d’orzo, “turtres e cajinci arestis”; ravioli tirolesi a base di patate, ripieni di spinaci e ricotta oppure papavero e marmellata, fritti nell’olio; ravioli di spinaci e ricotta con parmigiano e burro fuso.

Tra i secondi, lo stinco o costole di maiale con polenta e crauti e la polenta o canederli con gulasch; e per terminare, lo strudel di mele o “Furtais” o frittelle di mele con gelato. I vini consigliati sono Arunda brut, Arunda Vivaldi (Josef Reiterer); Weissburgunder Vorberg 2009 (Cantina di Terlano); Lagrein Gries 2009 (Cantina di Terlano).

Una valida alternativa è il Gourmet Hotel Gran Ander a Badia (Via Runcac 29, tel. +39 0471 839718, granander.it), dove Andreas Irsara vi farà provare i Pressknödel (canederli di formaggio pressati) con insalata di crauti, il brasato di spalla di vitello con purea di patate e verdure e come dessert il tortellone di strudel di mele su julienne di mele Delizius Golden con gelatina di pere Williams e gelato ai pinoli di cirmolo. Il tutto abbinato ai vini Fontanasanta Manzoni Bianco, 2012 (Elisabetta Foradori) e Kepos 2009 (Ampeleia)

…o spesa bio

Se invece desiderate ritirarvi nel vostro appartamento dopo una giornata di sci o di passeggiate, sappiate che prima del vostro arrivo al Lagació, potete ordinare online la spesa di prodotti bio o dell’Alto Adige e su richiesta una volta la settimana vi sarà consegnata una cassetta di verdura biologica direttamente nel vostro appartamento.

Sarà senz’altro una vacanza memorabile: sostenibilità, gourmandise, sport, natura, relax e buon umore che si respira con l’aria inebriante delle Dolomiti.

Lagació Mountain Residence

Micurà de Rü 48, San Cassiano Alta Badia BZ

Tel. +39 0471 849503

[email protected]

lagacio.com

Scopri la disponibilità in questo elegante residence di montagna:

booking.com/lagacio-mountain-residence

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto