Oasi di Biodiversità di Galbusera Bianca – Lombardia

Stare bene nella natura

oasi galbusera bianca

A 40 Km dal centro di Milano, nel paesaggio collinare della Brianza in direzione Lecco, sorge l’Oasi di biodiversità di Galbusera Bianca, borgo agricolo sostenibile nel Parco di Montevecchia e Valle del Curone, e prima Oasi privata italiana a essere stata affiliata al Sistema Oasi di WWF Italia dal 2005.

L’artefice di questo angolo di paradiso è Gaetano Besana, un tempo fotografo di moda ora convertito in agricoltore, che ha ristrutturato, e tuttora continua il suo work in progress, un gruppo di cinque cascine del 1300 utilizzando la bioarchitettura e l’energia rinnovabile e sostenibile, sfruttando la geotermia per riscaldare e raffreddare e creando la predisposizione di pannelli fotovoltaici.

Oltre ad alcune abitazioni private, sono nel borgo multifunzionale una locanda con 12 stanze e un appartamento in affitto per gli ospiti, l’osteria, spazi per attività didattico-culturali che possono ospitare fino a una cinquantina di persone, e una piccola chiesa. In progetto anche un centro benessere.

Prodotti certificati e biodiversità

“Stare bene nella natura: questa è la missione dell’Oasi Galbusera Bianca” è la dichiarazione di Gaetano Besana. Intorno al borgo ci sono prati, boschi e campi coltivati: frutta e ortaggi dell’Oasi di Galbusera Bianca sono certificati da IMC (Istituto Mediterraneo di Certificazione) per l’agricoltura biologica, e da Demeter per l’agricoltura biodinamica.

I custodi di tutto ciò sono gli spaventapasseri costruiti dai bambini che hanno visitato la Fattoria Didattica.

Due sono gli agricoltori che seguono i campi durante tutto l’anno, mentre da primavera a tardo autunno si avvicendano in azienda i volontari del WWOOF. E, infatti, qui il sistema dell’agricoltura è quasi tutto manuale, e perciò è facile inserirsi nella catena del lavoro per i giovani che arrivano dall’estero per vivere questa esperienza.

Con il suo progetto di agricoltura biologica e biodinamica, Gaetano Besana ha recuperato circa 500 varietà di frutta in via di estinzione: Galbusera Bianca è un’Oasi di biodiversità, un insieme delle diverse forme di vita che sono all’interno di una stessa varietà.

I prodotti della terra sono anche trasformati in conserve con erbe officinali, miele, aperitivi, sorbetti e nettari squisiti, venduti in loco e anche online.

Sapori a “m 0”

Noi ci siamo seduti all’osteria e abbiamo gustato quello che qui è coltivato con metodi biodinamici: semplice, naturale, profumato, saporito, quasi completamente vegetariano e a “m 0”. Insalate freschissime e croccanti, salsine speciali che accompagnano i formaggi freschi e stagionati di capra, che sono locali come gli affettati; verdure di stagione, ingrediente essenziale anche nei primi e secondi piatti; un ottimo pane fatto in casa con farine demeter, torte dolci e salate, succhi naturali di frutta, vini senza solfiti… Il menù è fisso, le porzioni sono giuste e soddisfacenti, la qualità dei prodotti è alta, e l’apparecchiatura dei tavoli è gratificante alla vista.

I locali stessi dell’osteria sono sale accoglienti e colorate, inondate dal sole e immerse nel silenzio del borgo.

Nella bella stagione campeggia nei prati un’accogliente tenda per picnic, sotto la quale gli ospiti possono assaporare la cucina naturale dell’Osteria Bio oppure, con il solo ingresso all’Oasi, consumare un proprio pranzo al sacco, circondati da orti e frutteti, boschi e prati, colline e ruscelli.

Perché non solo il cibo e il pianeta devono essere sani e rispettati, ma anche il nostro corpo e il nostro spirito, che sono l’unica casa che non cambieremo per tutta la vita.

Oasi di Biodiversità di Galbusera Bianca

Via Galbusera Bianca 2 – Località Monte Rovagnate (Lc)

Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone

Tel. +39 039 570351, mob. +39 335 284.174

www.galbuserabianca.com

[email protected]

Verifica la disponibilità in questo magnifico posto in campagna:

booking.com/oasi-di-galbusera-bianca

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto