Il Richiamo del Bosco – Emilia Romagna

Casa nella natura

Il Richiamo del Bosco

ecoconvenzione

 “Molti ti offrono un giardino, noi ti offriamo un bosco immerso nel silenzio”.

E, infatti, il bosco di querce, faggi, castagni e rovere, la sua magica atmosfera e i suoi abitanti (caprioli, scoiattoli, ricci, falchi) abbracciano la casa, che domina a sua volta la città poco lontana, visibile la sera con le sue mille luci.

Sulle colline di Parma, vicino a Sala Baganza, nel Parco Regionale dei Boschi di Carrega, in un magnifico angolo della natura si trova Il Richiamo del Bosco, l’eco B&B di proprietà di Carla Soffritti e del marito Stefano Castelluccio che qui vivono.

Le tre camere (Upupa, Capriolo e Scoiattolo) sono arredate con il legno del luogo, mentre la pietra arriva dall’Alto Adige; le ampie vetrate garantiscono lo spettacolo della natura e la continuità tra interno ed esterno.

In armonia con la natura

Dal punto di vista ecosostenibile, il riscaldamento è ottenuto con pannelli solari termici, una caldaia a legna e una a condensazione; la struttura è ricoperta da un cappotto di 10 cm, il tetto è coibentato con lana di roccia e anche l’illuminazione è a risparmio di corrente, mentre le finestre sono a elevata efficienza energetica.

E poi ci sono la più che spaziosa cucina, dove periodicamente si svolgono corsi di alimentazione naturale, l’ampio portico con due amache, l’abbondante e deliziosa colazione bio, le biciclette per escursioni in zona, una selezionata biblioteca e un dojo, per rilassarsi o fare esercizio: a richiesta si organizzano corsi individuali o collettivi di Tai-Chi e di Karate, entrambi tenuti da maestri esperti.

I mobili della casa sono stati creati da Alessandro Mora, che ha utilizzato il più delle volte materiali di recupero trasformandoli in oggetti dal raffinato design: un esempio? Il tavolo della sala, lungo più di tre metri, è ricavato dalle assi del ponteggio da cantiere.

Castelli o caprioli?

Qui venite per vivere nella pace, nel silenzio, nella bellezza: potete passeggiare negli oltre 1100 ettari di bosco,

dove ci sono quattro piccoli laghi, visitare il Centro Parco Renzo Levati a Sala Baganza, punto di partenza ideale per accostarsi alla realtà del Parco e per imparare a riconoscere le piante e gli animali, oppure dondolarvi nelle amache sotto il portico e godervi indimenticabili tramonti.

Se voleste dedicarvi alla storia e all’arte, siete nel bel mezzo dei Manieri dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza: Rocca di SalaBaganza, il Castello di Felino, il Castello di Torrechiara, il Castello di Bardi, arroccato sopra un diaspro da più di mille anni, il Castello di Compiano e il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino, a dominio del Parco Naturale dello Stirone.

E poi, nella “Bassa”, la pianura di queste terre, si trova la Rocca Sanvitale di Fontanellato, che conserva gli affreschi del Parmigianino ed è circondata da un fossato d’acqua, la Rocca Meli Lupi di Soragna, fastosa residenza del principe che ancora vi abita, il Castello di Roccabianca, dove riecheggiano leggende affascinanti e la Reggia di Colorno.

Pro Pochi ospiti per un perfetto buen retiro.

Contro Non si verrebbe mai via da un posto così!

Plus Chi pernotta tre notti ha in omaggio un barattolo di miele delle colline di Parma

Il Richiamo del Bosco

Via Capanna 18, nel cuore del Parco Boschi di Carrega,

Sala Baganza (PR)

Tel. +39 0521 3376

[email protected]

ilrichiamodelbosco.it

Verifica qui sotto la disponibilità in questa struttura nel bosco:

booking.com/b-sala-baganza

alessandromora.com

parks.it/parco.boschi.carrega

castellidelducato.it

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto