Ecoturismo in Sardegna

Ogliastra tra mare e monti

Sardegna

 

Situata nella costa sud orientale della Sardegna, l’Ogliastra è considerata una delle province più suggestive dell’isola.

Probabilmente questo è dovuto alla sua posizione, racchiusa tra i monti del Gennargentu e il Mar Tirreno, in un incantevole e variegato scenario che invita a fare ecoturismo.

Scegliamo come punto di partenza del nostro percorso Lanusei, capoluogo insieme a Tortolì dell’Ogliastra, che grazie alla sua posizione centrale permette di raggiungere facilmente sia la montagna sia le coste.

Situato a circa 600 metri d’altitudine, è disteso su un costone ai piedi del Gennargentu e ciò permette di ammirare paesaggi favolosi che vanno dalle alte montagne ai particolari colori del mare.

La cittadina presenta un caratteristico centro storico con strade lastricate: la Cattedrale di Santa Maria Maddalena ha, al suo interno, i dipinti di Mario Delitala, uno dei massimi rappresentanti dell’arte sarda del ‘900.

Prendendo la strada verso Gairo, si arriva al secolare Bosco Selene con lecci, roverelle, querce, castagni, olmi e pioppi. Qui vivono diverse specie animali quali cinghiali, volpi, barbagianni, donnole e ghiandaie.

Siamo all’incirca a 1000 m sul livello del mare e non potevano mancare le sorgenti d’acqua limpida, dalle rinomate proprietà curative.

Scrutando le stelle della Sardegna

All’interno del bosco si trova un parco archeologico, risalente all’età nuragica, il complesso Gennacili – Seleni, dove si possono ammirare due tombe dei giganti, un nuraghe con villaggio e due fonti.

Ma non è finita qui. Sul Monte Armidda, a 1125 m di altitudine, si trova uno dei più grandi osservatori astronomici aperti al pubblico di tutta Italia, il Ferdinando Caliumi (tel. 380 3688198): questo sito, esente da inquinamento luminoso, permette di osservare senza interferenze lo spettacolare cielo sardo.

Volete passare del tempo in totale relax, a stretto contatto con la natura e gustando le prelibatezze di questa terra, preparate da una cuoca eccezionale, con ingredienti a km 0?

Allora dovete assolutamente spostarvi di una ventina di Km da Lanusei, per raggiungere l’Hotel di Zia Maria a Villanova Strisaili, frazione di Villagrande (via G. Deledda 148, tel. 0782 30159): con vista sul Lago Alto del Flumendosa, a 825 m di altezza, ne varrà sicuramente la pena.

Se invece preferite un agriturismo, andate al Menhir (via Eleonora d’Arborea, loc. Perdaslatinas, tel. 0782 42947, cell. 349 0978008), sempre a Villagrande Strisaili, che realizza da sé tutti i suoi prodotti, tra i quali Sebadas e Gathulis, e consente di partecipare al laboratorio didattico per la dimostrazione pratica di alcuni antichi mestieri, come la produzione artigianale di cestini, Culurgiones e costumi sardi.

(Itinerario estratto dalla Guida Ogliastra Ecosostenibile di prossima pubblicazione su ecoturismonline.it)

astroarmidda.it

ilmenhir.it

SaraMarci@gmail.com'

Author: Sara Marci

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto