Felicetti, il sapore delle Dolomiti

felicetti

Il pastificio Felicetti si trova a Predazzo in Val di Fiemme, ai piedi del Latemar ma a 1000 metri di altezza: un ambiente dove natura, aria, acqua e una scelta accurata del grano sono gli elementi che ne caratterizzano la produzione. La storia del Pastificio inizia nel 1908, quando si realizza il sogno di “nonno” Valentino e prosegue attraverso guerre e crisi fino ai giorni nostri, quando Felicetti si è fatta conoscere in tutto il mondo per la squisitezza dei suoi prodotti.

Il senso però della storia aziendale non può prescindere dal territorio straordinario delle Dolomiti in cui è inserita. Un luogo frequentato per turismo sia estivo sia invernale, ma che trova molti piccoli e medi imprenditori impegnati a creare prodotti di eccellenza senza mai accontentarsi del risultato, continuando a lavorare con passione, coraggio e umiltà, con una visione e la voglia di condividerla per aprirsi alle nuove sfide che li attende.

Riccardo Felicetti, Presidente dell’Associazione Confindustriale Produttori di pasta e proprietario dell’Azienda, abbiamo avuto modo di conoscerlo in occasione di Identità Golose all’Expo 2015 a Milano. Persona attenta, concreta e determinata, ha dimostrato di rappresentare degnamente i valori di famiglia: vision elevate con cui creare strategie rapide e innovative volte a incontrare il gusto delle persone alle varie latitudini. Visione chiara – portare l’eccellenza italiana nel mondo – e soluzioni adatte alle varie culture come, per esempio, il confezionamento di prodotti pronti per gli americani che non amano utilizzare due recipienti per bollire la pasta e preparare il condimento.  La sfida globale e i sapori delle nostre terre uniti per far conoscere il Made in Italy nel mondo.

Cristian Deflorian, direttore Vendite della Società, ci riceve nella hall aziendale e subito ci mette a nostro agio. Senza fronzoli, ci indica i valori cui aderisce e che lo fanno sentire bene in Felicetti. Un percorso di vita vera oltre che professionale, una persona speciale. Se ci fosse ancora bisogno di una dimostrazione, l’ambiente di lavoro è il luogo dove ciascuno di noi esprime la propria creatività, i propri talenti, e avere valori condivisi e condivisibili avvicina le persone a esprimere il meglio di sé.

Cristian ci racconta di come l’acqua e l’aria purissime, la semola di grano duro, integrale e biologica, il kamut e il farro, siano selezionati in base a standard qualitativi elevati da produttori che condividono con l’Azienda l’obiettivo dell’eccellenza. Felicetti lavora il grano in purezza: integrando l’esperienza secolare alla ricerca costante dell’innovazione, ottiene un mix vincente che consente di mantenere la qualità delle varie miscele intatte per offrire un prodotto nutriente che sappia tenere la cottura ed esalti il palato. La mission è di portare sulle nostre tavole un prodotto unico per rendere il nostro pasto quotidiano qualcosa di speciale.

Sicuramente l’Azienda, nonostante abbia raggiunto un livello di crescita significativo con 5000 metri quadrati di stabilimento e quattro linee di produzione che lavorano a ciclo continuo, ha saputo mantenere il carattere della produzione, in ogni fase del processo, ancora orientato alla qualità, alla sostenibilità e al mantenimento dei sapori di un tempo.

Gli occhi di Cristian brillano quando parla di tutela delle risorse naturali, di rispetto dell’ecosistema e di salvaguardia dell’ambiente.  Guardo fuori dalla finestra e mi sento tutt’uno con la natura, in questo splendido territorio che deve essere assolutamente protetto e lasciato intatto alle prossime generazioni. Certo sono obiettivi ambiziosi, ma con la partecipazione di molti se non di tutti, senza compromessi, si potrebbe generare un virtuosismo di azioni che possono porci sulla strada giusta, oramai non più dilazionabile, di uno sviluppo sostenibile.

E ancora ci rende partecipi della propria vision: “Il nostro impegno è un programma di ampio respiro, un insieme di pratiche controllate, con qualcosa in più. Non è solo la ricerca dei metodi di coltivazione e degli agricoltori più responsabili, non è solo l’esclusione totale di fertilizzanti chimici, né solamente la riduzione dello sfruttamento intensivo dei terreni.  È la dedizione sincera nella bontà del fare, la stessa con cui è nata e cresciuta la nostra azienda. In essa ha trovato origine l’impegno che ci consente di ottenere raccolti incontaminati, che ci spinge a prelevare l’acqua a 2000 metri di altezza e a preservare la qualità naturale delle materie prime, in ogni fase di lavorazione.

Gli sguardi si incontrano in questo nostro comune pensare e fa piacere che ci siano Aziende e persone che abbiano un più alto senso comune che condividono, in maniera autentica. Un modo di essere che si interroga sul valore del produrre e non si accontenta dei risultati, ma pensa agli effetti che può provocare ed esige ragioni per ogni minima scelta al fine di rendere il mondo un po’ meglio di come lo abbiamo trovato.

Solo così si possono accettare standard qualitativi e protocolli severi e applicarli per offrire una maggiore qualità dei prodotti per vivere meglio.

Pastificio Felicetti

Via L. Felicetti 9, Predazzo TN

felicetti.it

 

RedazioneEcoturismonline@ecoturismonline.it'

Author: Redazione Ecoturismonline

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto