Fud, benvenuti al nord!

fud

Fud Bottega Sicula a Milano: banco cucina

C’è una minoranza di italiani che ama la montagna per le vacanze estive, ma il mare resta sempre il più gettonato come meta. Il “Bel Paese” di spiagge ne ha tante e quelle del sud sono tra le più apprezzate. Sabbia fine, acque cristalline, ospitalità e una cucina eccezionale.

Se le ferie sono ancora lontane, o peggio, un miraggio, pur non potendo rimediare all’assenza della vita balneare ci si può sempre consolare con il buon cibo, del sud naturalmente. E se parliamo di sud estremo l’approdo è la Sicilia.

Guai però a pensare allo stereotipo classico, dimenticate le melanzane alla parmigiana, anche perché con più di 30° alzi la mano chi ha voglia di cacciarsi in bocca qualcosa di rovente!

fud

Fud Milano: EG Burgher

E in questi giorni la Sicilia è arrivata a Milano attraverso un nuovo locale, innovativo (considerato quanto radicate sono le tradizioni sicule), dove la parmigiana probabilmente non la troverete mai, ma in compenso incontrerete prodotti tipici, selezionati, regionali e declinati in versione easy e smart, persino un po’ americana.

È Fud Bottega Sicula, l’evoluzione tutta italiana della classica paninoteca, dove mangiare hamburger ma anche taglieri di formaggi e salumi, gustare birre e scoprire una storia che definirei quanto meno originale. Se in moltissimi hanno lasciato il meridione per cercare fortuna al nord, Fud, al contrario, il suo successo l’ha consolidato a Palermo e a Catania e solo successivamente ha scelto Milano per diffondere la sua esperienza e i suoi sapori autenticamente siciliani.

Ambiente giovane e informale, perfetta sinergia tra staff, titolari e produttori, tutto intende rivoluzionare la percezione della cucina della Trinacria qui all’ombra della “Madunina”. E poi, va bene il rimando agli USA per scelta del menù, ma con una nota goliardica e un po’ irriverente: la terminologia per descrivere i piatti e il locale è in un inglese italianizzato, scritto come si pronuncia, a partire da Fud, passando per il Cicchen Burgher e l’Ors Burgher, le Spais Potetos, e la Fud Pipol.

fud

Fud: bec burgher

Le materie prime però non hanno perso l’accento siciliano. Da Fud Bottega Sicula il manzo viene dall’isola, così come il guanciale croccante di suino nero dei Nebrodi, la provola delle Madonie e l’aglio rosso di Nubia. C’è anche la possibilità di acquistare diverse cose qui per poi portarsi a casa un po’ di Sicilia, il che non guasta.

Il locale si trova sul Naviglio Grande, in Via Casale 8. Ora, ammetto che fingere di essere in Sicilia solo perché c’è un po’ d’acqua è difficile, ma il gusto vi garantisco che c’è tutto.

Author: Paola Drera

Mi chiamo Paola Drera, milanese di nascita e per residenza ma “nomade” per vocazione. Sono una giornalista freelance che gira l’Italia e il mondo per soddisfare la sete di conoscenza ma soprattutto per la curiosità di scoprire le diverse cucine della Terra. La gastronomia è la mia vera passione; ne scrivo, la sperimento, la rivisito e poi la propongo ai miei ospiti e ai miei lettori. Prediligo le tipicità e i prodotti autentici del territorio - qualunque esso sia - perché come si dice: siamo quel che mangiamo.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto