Giardini in mostra in Costa Azzurra

costa azzurra

centifolia-credit-g-carlo-barbiero

Tra le Alpi e il Mediterraneo, tra il litorale e le vicine vette che sfiorano i 3000 metri di altitudine, la Grande Côte d’Azur, territorio che comprende Costa Azzurra e Var, in Francia è, dopo Parigi, la prima destinazione turistica con 20 milioni di visitatori, tra i quali gli italiani, habitué attratti dai paesaggi e dai giardini.

Il territorio, grazie anche al suo clima mite, ben si presta agli sport e agli allenamenti. Cannes, Grasse, Antibes Juan-Les-Pins, Nizza, Cagnes-sur-Mer, il dipartimento del Var, Esterel offrono molte possibilità: running, sci, mountain bike, trekking, vela, per citarne alcuni, oltre ai grandi appuntamenti come la Maratona delle Alpi Marittime Nizza-Cannes, l’Ultra Trail Costa Azzurra Mercantour, le Regate Reali.

Ma i fiori sono il fil rouge di iniziative ed eventi passati, presenti e futuri: Nizza durante il carnevale fa la celebre battaglia dei fiori; la regione di Grasse ha presentato una candidatura all’Unesco per i savoir faire legati al profumo; la Strada della Mimosa è un itinerario imperdibile da fare in inverno, Mentone è la capitale degli agrumi…

E per il prossimo 2017 è prevista la nascita del 1° Festival dei Giardini della Costa Azzurra, dal 1 aprile al 1 maggio, declinato in un Festival IN con giardini effimeri nelle città di Mentone, Cannes, Grasse, Nizza e Antibes, e un Festival OFF per vivere tutto il patrimonio verde della Costa Azzurra, con un nutrito programma di conferenze, mostre, porte aperte, visite guidate sul tema. Per l’occasione saranno allestiti 10 giardini effimeri di 200 mq ciascuno – oltre a uno eccezionale di 1400 mq allestito sulla Promenade du Paillon a Nizza -, laboratori d’arte floreale, di tecniche di giardinaggio, degustazioni, borsa delle piante.

Oltre 80 giardini, eccellenti per la loro ricchezza botanica e per la loro storia, saranno visitabili: giardini con vista mare, di montagna, botanici, d’agrumi, oleicoli, di musei, ville, castelli, palazzi… I visitatori potranno conoscere i produttori di fiori da profumo, la declinazione dei fiori nella gastronomia e assistere a feste ed eventi che si susseguono numerosi, e approfittare anche degli spazi naturali protetti, come il Parco Nazionale del Mercantour e il Parco naturale regionale delle Prealpi d’Azur, che la Costa Azzurra offre.

Tra le proposte per il soggiorno, nell’entroterra del Var, al centro della Provenza nascosta tra vigne e foreste, si trova Chateau Mentone, tenuta di charme con certificazione ECOCERT, attenta alla questione ambientale e che cerca continuamente di ridurre l’impatto dello sfruttamento sul territorio: qui si può soggiornare e degustare vini dell’azienda stessa.

E per i golfisti, il Dolce Frégate Provence in riva a Saint Cyr sur Mer, nel cuore dei vigneti con vista sui campi da golf (l’hotel ha un campo a 18 + 9 buche progettato da Ronald Fream, considerato uno dei migliori campi in Europa) e a strapiombo sul mare, dove si apprezza la cucina dello chef Guillaume Maurice che esalta il prodotto e ogni ingrediente nella sua essenza.

Per arrivare in Costa Azzurra si può scegliere Thello, la compagnia ferroviaria che conduce da Milano a Nizza a prezzi accessibili grazie a tre collegamenti giornalieri, e che prosegue fino a Marsiglia durante le vacanze scolastiche: in tutta comodità e da viaggiatore eco-responsabile.

cotedazur-tourisme.com

grassetourisme.fr

antibesjuanlespins.com

nicetourisme.com

coeur-riviera.com

cagnes-tourisme.com

visitvar.com

esterel-cotedazur.com

mercantour.eu

pnr-prealpesdazur.fr

dolcefregate.com

chateaumentone.com

france.fr

thello.com

 

RedazioneEcoturismonline@ecoturismonline.it'

Author: Redazione Ecoturismonline

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *