Il dolce autunno di Martesana

 

 

martesana

Torta cioccolata e pere

L’autunno è una stagione magica. La luce ha toni più caldi, i colori sono intensi come le immagini di un caleidoscopio e persino il paesaggio urbano si veste di tinte avvolgenti. È il tempo di indulgere. Ormai passata la frenesia dell’estate fatta di serate all’aperto, viaggi, giornate piene di attività, l’autunno è il momento giusto per la meditazione e per coccolarsi.

Se un centro benessere distende il corpo, un dolce accarezza e appaga il palato. Abbandonati i sorbetti e i gelati rinfrescanti è tempo per assecondare anche il gusto ai desideri della nuova stagione.

 

È in questo momento che torna prepotente il desiderio di cioccolato. Tra le migliori proposte a Milano spiccano quelle di una pasticceria che ha appena conquistato il titolo di “Bottega storica” per i suoi 50 anni di esistenza: la Martesana. Dopo la prima apertura a Greco il negozio si trasferisce in via Cagliero e prende il nome del Naviglio che scorre nelle vicinanze.

martesana

L’anima  di  Martesana  è  la  famiglia  Santoro:  Vincenzo  Santoro,  classe  1952,  parte  giovanissimo  dalla  Puglia in direzione  Milano  negli  anni  del  boom  economico  insieme  a  due  dei  suoi  cinque  fratelli e  approda  subito  nel  mondo  della  pasticceria  e  della  ristorazione.  Tutti insieme lavorano  duramente in una  città  in  piena  espansione,  bramosa  di  novità,  golosa  e  moderna.

martesana

Queste le origini, una bella storia famigliare, lieta e senza fine. Milano non è cambiata, è sempre proiettata al futuro e Martesana riesce comunque a dare la risposta giusta alla metropoli. Per questa stagione appena cominciata la pasticceria ha elaborato una “collezione” (si, proprio come si direbbe nel linguaggio della moda), fatta di innovazione e tradizione grazie alle sapienti mani e alla fertile fantasia – oltre naturalmente a una tecnica impeccabile – del suo pasticcere enfant prodige Alessandro Comaschi. Per  l’Autunno/Inverno  2018-2019  Pasticceria  Martesana  propone  dei  nuovi  dolci   e  rivisita  dei  classici  della  grande  tradizione  pasticcera  Italiana  in  chiave  moderna.

martesana

La prima delle nuove torte  della  nuova  stagione: Gianduia  d’oriente. La creatura  di  Pasticceria  Martesana   mescola  sapori  autunnali  a  note  orientali.  Il  gusto  del gianduia  si  sposa  con  quello  del  mandarino  mentre  l’aggiunta  di  yuzu,  che  attribuisce  una  nota molto  aspra,  esalta  il  sapore  e  la  dolcezza  del  cioccolato.

Gianduia  d’oriente   ha  una  base  di  frolla  al  cacao  su  cui  posano  e  si  alternano più  strati  di  namelaca  alla  nocciola,  pan  di  Spagna  inzuppato  allo  yuzu  e  al  mandarino  e  una  mousse morbidissima  al  gianduia.  Il  tutto  è  ricoperto  da  uno  strato  di  glassa  al  gianduia,  delizia  per  occhi e  palato.

Continuano  i  festeggiamenti  per  il  cinquantenario  di    Pasticceria  Martesana  con la rivisitazione di un classico: la torta  di  Cioccolato  e  Pere.  Nessuna anticipazione, questa è assolutamente da provare!

martesana

Le praline

E poi un omaggio alla città che negli ultimi anni sta diventando la metropoli più moderna d’Italia e un’icona anche per il resto d’Europa: delle praline dedicate allo skyline urbano al cioccolato fondente con arancio, al latte con caramello e pere e per chiudere al cioccolato bianco e vaniglia.  Dei veri gioielli in bilico tra architettura e alta pasticceria.

Non potevano mancare i biscotti, un dolcetto evocativo dell’infanzia e sempre caro per la sua semplicità e versatilità:

Cafferino:  biscotto  con  pregiato  caffè  arabica,  polvere  di  cannella  e  oli  vegetali pregiati;

Cioccolino:   biscotto  fragrante  al  cioccolato  fondente  55%,  con olio  di  girasole  alto oleico;

Nocciolino:  biscotto  alle  nocciole  tostate  e  olio  di  girasole  alto  oleico;

Agrumino:   biscotto  profumato  con  oli  essenziali  di  agrumi  e  oli vegetali  pregiati.

Per questi è nata anche una collezione di tazze dove tuffare il simbolo più classico della colazione o della merenda.

Questo autunno insomma comincia tutto in dolcezza, sotto il caldo arancio delle tende che contraddistinguono la pasticceria Martesana.

Author: Paola Drera

Mi chiamo Paola Drera, milanese di nascita e per residenza ma “nomade” per vocazione. Sono una giornalista freelance che gira l’Italia e il mondo per soddisfare la sete di conoscenza ma soprattutto per la curiosità di scoprire le diverse cucine della Terra. La gastronomia è la mia vera passione; ne scrivo, la sperimento, la rivisito e poi la propongo ai miei ospiti e ai miei lettori. Prediligo le tipicità e i prodotti autentici del territorio - qualunque esso sia - perché come si dice: siamo quel che mangiamo.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto