La Scuola del Cammino a Comano

cammino comano

30 minuti al giorno: questo il tempo minimo che ogni adulto dovrebbe dedicare a un moderato movimento fisico aerobico,  come camminare, un’attività sana e naturale, praticabile in ogni stagione e a ogni età. È quello che raccomanda anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

In Trentino, a Comano, l’invito al cammino come stile salutare e naturale, nel rispetto dell’ambiente si sintetizza per il terzo anno, nella formula Più cammini, meno paghi.

Tutti gli albergatori aderenti all’iniziativa (presenti sul sito www.visitacomano.it/+cammini-paghi), consegnano agli ospiti un “contapassi ValleSalus” e da quel momento… i passi nella valle della salute iniziano a fare risparmiare. Infatti, se al termine del soggiorno il contapassi avrà segnato almeno 10.000 passi al giorno, si avrà diritto allo sconto sul soggiorno del 5 %, mentre al raggiungimento dei 20.000 giornalieri, del 10%.  

A Comano si parte con il programma Camminare per stare bene con la Scuola del Cammino.

Il programma, gratuito per i possessori della Trentino Guest Card Comano ValleSalus, prevede, da lunedì a sabato, lezioni di un’ora con esperti affrontando, ogni giorno, una diversa tecnica di camminata dal primo step con un medico e un istruttore delle terme, alla postura corretta, l’equilibrio, la corretta respirazione, la coordinazione con il Nordic Walking, e infine il ritmo.

Una valle da camminare, con supporto di guide escursionistiche è, invece, la proposta per affrontare passeggiate nei luoghi più suggestivi nella natura, tra cascate, canyon, strade  panoramiche che si affacciano su Dolomiti, laghi, ghiacciai e valli, sentieri e cinque diversi tipi di itinerari nella cultura, nella natura e nell’arte.

Ogni percorso è tracciato con un simbolo (le impronte) di diverso colore, in base al tema. (www.visitacomano.it/passeggiate).

C’è il Cammino dell’Arte, alla scoperta dell’arte nelle sue diverse forme: dal Castello alla Cascata, dal percorso delle opere di land art realizzate con materiali naturali “Bosco Arte Stenico”, e i borghi suggestivi tra cui San Lorenzo in Banale (ove di produce la Ciuiga, salame con le  rape, presidio Slow food) e Rango (sede di un suggestivo mercatino di Natale), due dei quattro “borghi più belli d’Italia” assegnati al Trentino, e ancora, Balbido, paese dipinto.

Il Cammino della Fede, nel Bleggio, dalle chiesette affrescate dai Baschenis, i pittori itineranti del 1400 e 1500, sino alla maestosa pieve di S. Croce, con la cripta romanica e la cappella che custodisce la Croce miracolosa, ai numerosi capitelli che scandivano le soste di preghiera di un antico mondo contadino, in cui storia e leggenda si mescolavano in un misto di fede e superstizione.

Il Cammino della Natura parte dalle Terme di Comano, con le acque salutari, alle gole del Limarò, dove l’acqua del fiume Sarca ha modellato la roccia con spettacolari sculture naturali.

Il Cammino della Storia porta alla scoperta dell’altopiano del Lomaso con il chiostro francescano, i castelli e le pievi fino a raggiungere il Museo delle Palafitte di Fiavé e il sito archeologico risalente al 2100 a.C., oggi tra i 111 siti alpini patrimonio dell’Umanità UNESCO, per immergersi nell’Età del Bronzo con speciali percorsi e attività per le famiglie

Il Trekking urbano delle Terme di Comano è invece, una tranquilla passeggiata tra le vie di Ponte Arche e nel verde del parco termale, per chi non vuole fare troppa fatica, ma ama camminare.

 

 

RedazioneEcoturismonline@ecoturismonline.it'

Author: Redazione Ecoturismonline

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto