La sostenibilità è una qualità che va comunicata bene

sostenibilità

Quanto conosci il tuo pubblico di destinazione? Sai chi apprezzerà sapere che stai lavorando per essere sostenibile e chi è in cerca semplicemente di un po’ di tempo libero e di una bella vacanza?

Le persone viaggiano perché vogliono divertirsi. Pochissimi clienti si recheranno nel tuo hotel o utilizzeranno i tuoi servizi per fare bene all’ambiente e preservarlo per i posteri.

Pochissimi, d’altro canto, eviterebbero il tuo prodotto solo perché è sostenibile.

Il tuo pubblico di destinazione è quindi una via di mezzo.

Quello che vuoi veramente comunicare è: “Sto dando un prodotto molto migliore rispetto alla media e i miei clienti godono di un’esperienza superiore perché il mio prodotto è green”.

 Il cliente però si chiede: “Che vantaggio ne ricavo?”. Il gruppo “Che vantaggio ne ricavo” costituisce la maggioranza dei consumatori. Sono consapevoli dei problemi, ma non si danno da fare per agire. Non cercheranno informazioni sulla sostenibilità, ma risponderanno bene ai messaggi che mostrano che anche loro possono facilmente “fare la loro parte”, oppure quando ottengono un prodotto o un servizio migliore che sia sostenibile.

Prezzo, posizione, convenienza e brand vengono ancora prima di tutto. Ma quando tutti questi sono uguali, i valori e le azioni di sostenibilità possono fare la differenza. E, infatti, il 51% afferma che se due hotel fossero uguali come offerta, sceglierebbero quello con una certificazione green (dati VisitEngland 2017 sui consumatori inglesi). Dì loro che la sostenibilità è qualità e offre un’esperienza migliore. La sostenibilità va dal preservare l’architettura tradizionale della tua struttura alla realizzazione di pannelli solari, dal mostrare con orgoglio l’autenticità e l’unicità delle tue pratiche sostenibili a fornire informazioni sulle attività e le passeggiate locali. Ma è importante mostrare non solo le tue pratiche, ma anche in che modo i tuoi clienti possono trarre beneficio. E un sondaggio sui viaggiatori TripBarometer di TripAdvisor (2017) afferma che l’81% dei viaggiatori attribuisce importanza alle proprietà che implementano pratiche eco-compatibili.

Ecco quindi alcuni motivi per parlare di sostenibilità nella tua presentazione:

  • Far sentire bene i clienti
  • Mostrare di aver cura dell’ambiente e dei benefici che ne derivano
  • Aumentare la consapevolezza e spingere a cambiare il comportamento
  • Rendere semplice e accattivante la scelta green
  • Offrire prodotti e servizi di buon senso che naturalmente sono più sostenibili
  • Differenziarsi con offerte uniche

Un esempio? Se vuoi promuovere la mobilità green potresti dire: “Noi promuoviamo il godimento dei benefici per la salute del trasporto sostenibile: perché non prendere la bicicletta?” I dettagli sul noleggio delle due ruote o sulle strutture per coloro che vogliono portare le proprie biciclette devono essere inclusi in tutta la corrispondenza con il tuo cliente ed essere menzionati quando si ricevono richieste e conferme di prenotazione per telefono o e-mail. Prima dell’arrivo, le informazioni sui servizi di ciclismo devono essere disponibili tramite il sito web della tua struttura e, magari, potresti proporre alcune promozioni di pacchetti inerenti le “attività”.

Oppure, il messaggio è la qualità del cibo che offri nella tua struttura: “Abbiamo fatto uno sforzo in più per trovare i migliori prodotti freschi di provenienza locale e per offrirti una vera esperienza toscana a colazione”. Spiega chi sono i fornitori e come si prendono cura dei prodotti, la famiglia origine dell’impresa, con nomi e indirizzi, e i suoi metodi tradizionali per la cura della terra e dei prodotti che tu servi a colazione.

Il nostro consiglio: essere orgogliosi della propria sostenibilità e condividerla in modo semplice. La maggior parte delle persone non è interessata a parole tecniche e complicate, quindi comunica le cose che la riguardano direttamente e che la farà sentire speciale!

 

 

 

 

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto