Otto – Lombardia

otto

Nella metropoli milanese frenetica e in trasformazione che accoglie attualmente Expo 2015, dove tutti corrono e vanno di fretta, un po’ di tranquillità si può trovare. Dove? Da Otto, in via Sarpi 10, nel centro della Chinatown milanese.

Co-living. Co-drinking. Co-thinking.

Si tratta di un locale moderno, informale e arredato in modo semplice, dove si può bere un caffè, fare un pranzo fresco e salutare oppure fermarsi a leggere una rivista, chiacchierare con i propri amici e rilassarsi. Un posto spazioso in cui staccare la spina, fare un respiro e ritrovare un po’ di pace interiore.

L’idea nasce da Roberto, Luca e Marco: tre amici che decidono di aprire “un bel posto a Milano” e che poi però ne sbagliano il civico, come sottolineano simpaticamente durante la loro presentazione. Nasce così Otto, in via Sarpi ma al civico 10.

L’arredo è minimal, fatto di tavoli in legno, divani, sedie vintage e sgabelli che movimentano l’ampia sala principale. I vasi di piante appesi alla parete in fondo alla stanza ricordano il contatto con la semplicità e l’essenza della natura. L’ambiente adatto per i giovani, per le famiglie, per amici e colleghi: la connessione al wifi è libera e gratuita, e ti offre la possibilità di lavorare ai tavoli dedicati al co-working.

OTTO-bre

Il menù è vegetariano, il cibo è fresco, sano e segue l’andamento delle stagioni e le colture dell’orto. Tra le specialità di ottobre, meritano un assaggio la zuppa d’orzo con cavolo nero e patate, il tortino di melanzane con pomodoro e basilico, o la vellutata di zucca con crema di robiola e crostoni di pane. Anche le insalate del giorno sono fresche e invitanti, spesso arricchite dal sapore delle nocciole tostate, di curcuma o di vinaigrette al balsamico.

otto

E poi ci sono loro, i quadrotti: fette di pane – dolci o salate – da accostare ai sapori mediterranei delle verdure saporite alla menta o al pesto, all’hummus o alla ricotta.

Il tutto è servito in modo originale e innovativo su un tagliere di legno rettangolare e personalizzato “Otto”, in una composizione ordinata che accosta il piatto del giorno, al quadrotto scelto.

L’acqua è “libera”, cioè gratuita e distillata, a disposizione di tutti. Il pane arriva fresco ogni giorno e i biscotti sono fatti in casa. Croissants, plum-cakes e crostate agli agrumi caratterizzano la colazione.

Anche gli aperitivi conquistano: sono basati prevalentemente di crudité, verdure in pinzimonio e tanti cibi sani, gustosi e colorati da abbinare magari a un fresco e generoso Spritz (a soli 2,50 euro).

#cineMi

I lunedì sera alle 21.15 da Otto si assiste in compagnia alla proiezione di film ispirati alla città di Milano e capolavori del cinema italiano. La partecipazione è gratuita, basta presentarsi e partecipare condividendo emozioni, idee e pensieri anche sui social, targando post e foto con l’ hashtag #cinemi.

Da Otto si segue la filosofia dell’ordine, il ritorno all’autenticità dei prodotti naturali e dei sapori genuini, ma anche l’idea della condivisione e del piacere ritrovato dello stare in compagnia.

Otto

Via Paolo Sarpi 10, Milano

[email protected]

sarpiotto.com

Author: Marta Delpiano

Sono Marta, ho 25 anni e mi sono laureata a Milano in mediazione linguistica. Dopo due anni trascorsi tra la Spagna e l'Inghilterra per concludere i miei studi, sono rientrata alla base per apprezzare e condividere alcune delle bellezze naturali italiane. Amo l'arte, scrivere e viaggiare. Sono cose che mi fanno sentire bene, con cui mi sento a mio agio e a cui vorrei dedicarmi no-stop. Mi piacciono le cose semplici, stare a contatto con la natura e fare lunghe passeggiare nei boschi, magari quelli vicino a casa, nel Biellese dove sono nata: libera la mente, ossigena i pensieri e mi rappacifica con il mondo. Non rinuncerei mai ad un quadretto di cioccolata amara.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto