Parola d’ordine: camminare!

camminare

Senza dubbio la campagna M’illumino di Meno (promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar RAi/Radio2) vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della salute del pianeta, invitando al risparmio energetico. La parola d’ordine del 2018 è “camminare”, un invito alle persone a spostarsi a piedi. E noi di Ecoturismonline ci impegnano (ma lo facciamo praticamente sempre appena possibile) a muoverci camminando, camminando, camminando.

Ecco il decalogo proposto da M’illumino di Meno, valido sempre:

  1. spegnere le luci quando non servono.
    spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
    3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
    4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
    5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
    6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
    7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
    8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
    9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.
    10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

Inoltre, il 23 febbraio, giornata simbolo della campagna, invitiamo a ridurre lo spreco di energia, spegnendo dopo le 18 i dispositivi elettrici non necessari e a individuare soluzioni alternative. E a fare una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona, un ballo in piazza o camminare dietro alla banda musicale; utilizzare il pedibus – andare tutti insieme a scuola a piedi – per chi va in auto fare un pezzo a piedi.

Il 23 febbraio 2018 “pensiamo con i piedi”!

Millumino-di-Meno

 

 

 

RedazioneEcoturismonline@ecoturismonline.it'

Author: Redazione Ecoturismonline

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto