Piacere, Lettonia

lettonia

Una piccola nazione, accomunata ai Paesi Baltici ma con peculiarità proprie, culturali e paesaggistiche e con un’offerta culinaria sorprendente. La Lettonia si estende su 64.589 km², corrispondenti quasi a Olanda e Belgio messi insieme, ma ha solo 2 milioni di abitanti.

Quindi immensi spazi, 500 km di spiagge bianchissime e temperature che solo in pieno inverno diventano effettivamente nordiche.

Gli italiani rappresentano il secondo mercato turistico dell’Europa occidentale per la Lettonia, il primo è l’Inghilterra; discorso a parte ovviamente per i Paesi limitrofi e la Russia.

Il Paese ha un legame privilegiato con l’Italia e punta a stringerlo ulteriormente, grazie anche all’ampia offerta per l’accoglienza di alto livello, per il segmento business, leasure e benessere (le terme hanno costi decisamente più bassi che da noi e la qualità è alta). E vuole promuovere un turismo ecosostenibile, sportivo, green per cui è naturalmente vocata.

La Lettonia è entrata nell’area Euro solo dal 2014, è un paese smart, in crescita, fucina di start up in molte aree merceologiche, che si rivolge ai mercati europei e in particolare all’Italia con le sue bellezze artistiche e naturali, la capitale Riga e una gastronomia ricercata, innovativa che conta però su marcate tradizioni e prodotti naturali e di qualità. Attualmente punta anche sul food & drink grazie alla produzione in gran parte biologica e a eccellenze uniche: dagli smoothie ai succhi, passando per l’ottima birra, il sidro e una bevanda tradizionale di mele cotogne. Fra i prodotti in degustazione spiccano i pesci di fiume e lago come il persico e la lampreda, e quelli di mare come aringhe e sardine affumicate, poi molta carne sia lavorata (salumi) sia da cucinare, con il pregiato cervo a farla da padrone.

lettonia

In occasione dell’Artigiano in Fiera a Milano Rho, abbiamo assaggiato alcune specialità della cucina lettone, sapientemente presentati dagli chef Ēriks Dreibants e Juris Dukaļskis del Restaurant 3 di Riga, chiacchierando con S.E. Artis Bērtulis, Ambasciatore della Repubblica di Lettonia. Non ci sono ancora ristoranti stellati, ma i piatti sono ben presentati, hanno un gusto particolare e appetitoso: spratti affumicati con crema di canapa, pesce persico con puré di cavolfiore fritto e salsa di granchi, strati di pane di segale con marmellata di mirtilli e frutta secca… E poi formaggi, funghi, e biscottini natalizi alle spezie completano la vetrina sulla cucina, come anche i famosi piselli grigi lettoni (già nel mirino di Slow Food), il merluzzo e i dolci come la torta Cielavina o il cremoso di formaggio al balsamo di Riga e terra di Rupjmaize, o le piccole pigne candite.

Il tutto in vista anche dei grandi festeggiamenti attesi per il 2018, quando il Paese festeggerà i 100 anni dalla fondazione della Repubblica lettone, come evidenziato dagli interventi di S.E. Artis Bērtulis.

lettonia

In attesa di visitare questo attraente Paese, diamo un elenco di prodotti tipici lettoni presenti alla manifestazione Assapora la Lettonia, alla quale abbiamo partecipato:

– Pane di segale (Saldus Maiznieks saldusmaiznieks.lv/us)

– Spratti e Sardine del mare Baltico affumicate, sotto l’olio ecc. (Kolumbija fish-pk.lv e Karavela kaija.lv/lv)

– Salmone affumicato (Zilā lagūna zila-laguna.lv/en)

– Formaggi (Limbažu siers foodlatvia.lv/producer/limbazu-siers, Latvijas piens lvpiens.lv/en e Jaunpils pienotava en.jaunpilspienotava.lv)

– Salumi e carni affumicate (Rēzeknes gaļas kombināts rgk.lv/en)

– Birra (Aldaris aldaris.lv, Tērvete tervetesal.lv e Valmiermuiža valmiermuiza.lv/en)

– Dolci (Laima laima.lv/en)

– Succhi e dolci a base di frutta (Very Bery veryberry.lv)

– Prodotti biologici come salse, succhi, dessert ecc. (Lat Eko Food latekofood.lv/en)

lettonia.it

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto