Terme Antica Querciolaia – Toscana

antica querciolaia

Per chi ama le acque ipertermali in un contesto ambientale di grande impatto visivo, suggeriamo una giornata all’insegna del recupero psico-fisico a Rapolano, presso le Terme Antica Querciolaia.

Rapolano è un piccolo borgo in provincia di Siena, adagiato sulle Crete Senesi, distese argillose dal fascino indiscutibile: un paesaggio lunare punteggiato, secondo le stagioni, da girasoli e grano, mosso da cipressi e greggi di pecore che vi pascolano, casolari, castelli e abbazie… uno tra i migliori panorami al mondo!

Famoso per le sue acque, Rapolano ha due siti termali: Antica Querciolaia, in centro al paese, e San Giovanni, appena fuori il centro abitato.

Il centro abitato ha un impianto medioevale, con il Castello e il Palazzo del Podestà.

Il paese ha un’area archeologica etrusca, con un complesso termale e la necropoli. E, infatti, le virtù terapeutiche delle acque di Rapolano erano già note ai Romani; a partire dal ‘300 è citato spesso tra le località termali più notevoli del contado senese. Rinomato come bagno sulfureo, nel ‘500 diviene famoso per la cura della scabbia, malattia della pelle. E anche in seguito, le virtù delle terme sono confermate dai personaggi illustri che qui venivano a curarsi.

Ma quali sono le specificità di queste acque? Sgorgano dal sottosuolo a una temperatura di 39-40° e sono ricche di zolfo, calcio, sodio, magnesio e bicarbonato. Sono particolarmente indicate per i trattamenti terapeutici di affezioni respiratorie, cardiovascolari, cutanee e rilassano i muscoli grazie al calore.

Le Terme Antica Querciolaia sono praticamente nel centro abitato di Rapolano, molto facili da raggiungere.

Il vasto complesso termale è dotato di numerose piscine, all’aperto e al coperto, in cui la temperatura dell’acqua varia progressivamente. Il nucleo delle Terme risale alla seconda metà dell’Ottocento, ma oggi è una struttura all’avanguardia, ampliata in funzionalità e accoglienza, molto efficiente, uno dei migliori esempi di Terme in Toscana.

La proposta termale è arricchita dal Centro Benessere (massaggi, cura corpo e viso, cosmetici), dalle cure termali (aerosol, fanghi, balneoterapia e riabilitazione, in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale) e dal Giardino d’Inverno, sala riscaldata al centro del parco, dove si degustano prodotti tipici.

Noi abbiamo visitato in tre giorni diversi le Terme Antica Querciolaia e ne siamo rimasti sempre molto soddisfatti.

antica querciolaia

La prima volta, passata la visita medica iniziale, abbiamo fatto un trattamento con fango termale a 47°, che unisce le proprietà terapeutiche dei fanghi all’acqua termale dove sono maturati. L’azione è antinfiammatoria, analgesica, decontratturante sull’apparato muscolo-scheletrico, disintossicante ed energizzante. Dopo i fanghi, ci siamo immersi nell’idromassaggio termale ai sali argillosi, e poi è ci è stata applicata una leggera frizione sul corpo. L’intero trattamento, che dura circa una quarantina di minuti, terminava nella saletta circolare dal tetto a cupola, dove ci attendevano chaise longue, acqua e tisane da bere.

Per la seconda visita alla Terme, abbiamo scelto un massaggio linfodrenaggio olistico naturale, molto rilassante e ben fatto. Dopo un’ora ci si sente drenati, disintossicati e rilassati.

La terza volta abbiamo goduto la giornata presso le piscine, provandole tutte, e non ci siamo stancati mai. Un leggero pranzetto al ristorante della struttura e poi di nuovo a bagno o a prendere il sole o a leggere all’ombra.

Le piscine hanno temperature diverse tra loro; c’è un percorso kneipp, ideale per sferzare l’apparato circolatorio – con azione tonificante sulle pareti dei capillari – e il sistema immunitario, garantendo un effetto benefico sull’organismo in caso di ritenzione idrica.

Lo spazio intorno è ampio, sia ai bordi delle piscine sia nel prato piantumato a ulivi.

Antica Querciolaia segue la filosofia green: con l’adozione di due caldaie a pellet integranti del sistema di riscaldamento, rispettano l’ambiente e permettono di risparmiare ogni anno dai 17 ai 20 mila euro.

Lo stabilimento ha anche un impianto solare, con 60 pannelli che producono acqua calda sanitaria corrispondenti al 64% del fabbisogno termico di tutta la struttura, per un risparmio economico annuale di oltre 6.000 euro.

L’esperienza è da ripetere. Le terme sono aperte tutto l’anno.

Terme Antica Querciolaia

Via Trieste 22, Rapolano Terme SI
Tel. +39 0577 724091

termeaq.it

antica querciolaia

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto