Traveller Made: ultra lusso per viaggi da raccontare

Traveller Made

A Deauville, in Bretagna, Quentin Desurmont, fondatore di Traveller Made, ha riunito lo scorso marzo oltre 650 tra travel designer, albergatori, destination management company e tourist boards. Un appuntamento unico, ormai al suo quarto anno, nel quale incontrare e intervistare i migliori designer di viaggi, rinomati albergatori e gli esperti del settore di lusso provenienti da ogni parte del mondo.

La rete di oltre 318 agenzie e 2.000 travel designer in 60 Paesi è la più influente nel mondo dedicata al lusso per i viaggiatori ultra-ricchi e la sua missione è: “Creare vacanze su misura, costruite attorno ai desideri dei clienti”.

Traveller Made, infatti, mette in risalto lo straordinario talento di designer di lusso, che rispondono nel miglior modo possibile alle esigenze di una clientela molto facoltosa, puntando sempre a un livello di servizio adeguato, lontano dai tipici itinerari turistici. L’agenzia si impegna a guidare dall’inizio alla fine del progetto il suo cliente, che deve sentirsi privilegiato fino all’ultimo passo. Per definire con precisione le sue aspettative, i progettisti devono ascoltare attentamente e prestare molta attenzione, prendendo in considerazione anche il concetto di sviluppo personale, poiché molti clienti cercano di imparare qualcosa di nuovo durante i loro viaggi con l’obiettivo di avere un ricordo permanente.

A Deauville è stata quindi l’occasione per scambiare idee e arricchirsi anche ascoltando la rivelazione di fatti, trend e numeri dell’industria del viaggio di lusso e scoprendo le tendenze, oltre ai risultati di una innovativa ricerca

Traveller Made

® Sandrine Boyer Engel – One to One-

Il nuovo concetto del 2018: Haute Villégiature

Lanciata come la progettazione e l’offerta di esperienze di viaggio con i più alti standard di qualità, la Haute-Villégiature, nuova idea di Traveller Made, ricorda la moda e la gioielleria, dove ogni Maison ha il suo stile e la sua personalità, ma tutte sono creative e innovative, e per sorprendere e superare le aspettative dei loro clienti, che sono unici e hanno specifiche richieste, vanno oltre all’eccellenza di gamma. L’obiettivo di Haute Villégiature è quindi di essere un fattore “wow” nel settore dei viaggi, ossia l’elemento meraviglia, la storia da raccontare. D’ora in poi i travel designer di Traveller Made dovranno lavorare intorno a questo nuovo concetto di lusso dettato dallo studio realizzato, su commissione di Desurmont, al direttore accademico della Essec business School a Parigi, Anne-Flore Maman-Laruffie.

Le destinazioni di lusso richieste …

Ma dove vogliono andare i viaggiatori ultra-ricchi nel 2018? Secondo Desurmont la top ten delle mete chic comprende Giappone, Maldive, Stati Uniti, Sud Africa, Nuova Zelanda, Francia, Australia, India, Cile e Grecia. Mentre tra i trend emergenti sono il Rwanda, lo Sri Lanka e il Botswana, Emirati e Oman. Ma c’è anche spazio per Nord Europa, Cuba, Tahiti, Buthan, i due Poli. E, ovviamente, anche le crociere private.

… e la varietà ricercata

Le agenzie del Traveller Made hanno indicato le tendenze dell’anno in corso, che vanno dai Viaggi emozionali, come glamping, immersione nella natura, esperienza culturali, ai Viaggi esperienziali con ricerca di adrenalina; dal viaggio con caratteristiche di Privacy e intimità, con relax 5 stelle, servizio in villa, jet ski o eliski, ai Viaggi lenti, in cui conta il tempo di qualità, la “disintossicazione” della fretta quotidiana, non fare nulla, nascondersi lontano dal mondo. E poi dai viaggi per Sentire l’universo, che puntano alla spiritualità e allo sviluppo personale, benessere, yoga, spa, a quelli definiti Ultima possibilità di scoperta, intendendo terre e animali in via d’estinzione, safari, archeologia, ghiacciai…

Una conferma, per noi di Ecoturismonline, che caviale, champagne e ville extra per una buona parte di persone molto facoltose in vacanza non sono al primo posto: il lusso più ricercato, a qualunque livello, è il viaggio lento, il contatto con la natura e la scoperta di tesori che rischiano di scomparire, la relazione con se stessi, la ricerca della pace e dell’armonia – che vuol dire anche proteggere chi ci sta vicino e ciò che ci circonda – anche a 7 stelle!

La rivista con vere fiabe 

Su questa onda, nel 2017 è stata pubblicata la rivista SERENDIPIA® by Traveller Made: progettata come un romanzo, narra le esperienze uniche e su misura create dai travel designer di Traveller Made. Stampata in edizione numerata limitata a 20.000 copie, è distribuita esclusivamente ai migliori clienti delle agenzie associate. “Quando si tratta di viaggiare, c’è chiaramente una differenza tra lusso e ultra-lusso. Crediamo che SERENDIPIA® incarni alla perfezione il DNA Traveller Made fornendo ai clienti ultra-ricchi contenuti eccezionali e originali. Noi narriamo queste storie come vere fiabe per questo pubblico esigente. Sfruttando le innovazioni digitali, portiamo anche un sottile mix di interattività tra testo, immagini e film, per trasformare la lettura in un’esperienza reale”, afferma Pierre-Yves Poulain, redattore capo di SERENDIPIA® e Presidente di Sirius Business Publishing, che pubblica La rivista e il sito web. “Oltre al trasporto e all’alloggio, le emozioni e gli incontri sono ciò che rende il viaggio memorabile, vogliamo trasformare questi momenti preziosi in racconti stimolanti: una rivista si è dimostrata la scelta ideale per raccontare queste storie”, spiega Quentin Desurmont.

travellermade.com

Invitata e presente all’evento che si è tenuto dal 19 al 21 marzo 2018

 

 

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto