Hubertus Stube – Trentino Alto Adige

Una confortevole ospitalità

hubertus stube

ecoconvenzione

All’imbocco della Val Gardena, a soli 9 Km da Ortisei, nel bel mezzo di un paesaggio alpino circondato da montagne e prati, si trova Hubertus Stube.

L’hotel nasce nel 1975: Urban Krapf possiede un grande prato, con un antico e maestoso fienile, vicino a Laion, a 1100 metri di altitudine, e decide di costruirvi una piccola pensione di sette stanze. Ci lavora insieme a sua moglie Giovanna, che si occupa fin dall’inizio della cucina. Nel 2001 ristruttura la pensione e la gestione passa in mano al figlio Ivan che vi lavora con la moglie Judith. In cucina ora, accanto alla signora Giovanna, c’è lo chef Hubert.

Il legno è protagonista

L’architettura dell’hotel è in stile sudtirolese: accanto alla tipica stube, dove gli ospiti possono assaporare le specialità dello chef, la sala delle colazioni è luminosa e grande, arredata con mobili in stile e leggiadri lampadari in ferro battuto. Si può fare uno spuntino con un piatto di affettati e formaggi tipici, o gustare un dolce, anche nell’accogliente locale dedicato al bar e alla conversazione. Ai piani superiori le stanze, ampie e comode, hanno ciascuna un balcone o terrazzo con bella vista sul verde.

Il legno dell’arredamento è di larice e abete non trattato, le luci sono a risparmio energetico. Il riscaldamento dell’hotel è garantito tramite un impianto a cippato, prodotto da scarti dell’industria del legno e dell’agricoltura, fonte rinnovabile e a minor impatto ambientale rispetto i combustibili fossili. La raccolta dei rifiuti all’Hubertus è fatta in maniera differenziata, pratica fortunatamente diffusa nella regione.

Marmellata della casa, verdura e frutta dell’orto

La cucina offre ricette tipiche del territorio, ma anche varianti mediterranee: sono utilizzati i prodotti dell’orto dell’Hubertus, come pomodori, patate, cetrioli, radicchio, cavolo, mele, lamponi, ciliegie, albicocche ed erbe aromatiche. La carne è acquistata dal macellaio di Laion, che è un allevatore lui stesso. Le marmellate che trovate la mattina al buffet della colazione sono prodotte direttamente dalla signora Giovanna, che è maestra anche nella realizzazione degli Schlurtzkrapfen, ravioli a forma di mezzaluna con ripieno di spinaci, tipici della cucina altoatesina.

Nella bella stagione potete fare magnifiche camminate nel verde, circondati da panoramiche vette e altopiani. La signora Judith vi potrà dare indicazioni su gite e trekking da fare nei dintorni: fino alla nascita della sua piccola Vera, che ora ha pochi mesi, conduceva lei stessa gli ospiti lungo itinerari in Val Gardena e in Val di Funes, dato che Hubertus Stube è situato in una posizione decisamente ideale per fare belle escursioni.

Un bus con frequenza oraria passa davanti all’hotel per portare gli sciatori agli impianti: potrete in questo modo evitare l’automobile e il relativo parcheggio.

In pochi minuti raggiungerete Ortisei che è collegata a 170 km di piste per la discesa e 98 km per lo sci di fondo: Ortisei è parte del carosello sciistico Dolomiti Superski, che con 1200 km di piste è il più grande del mondo. Gli impianti sono realizzati con impatto ambientale minimo, la neve prodotta artificialmente è fatta con acqua pulita e in primavera viene resa al suolo sottoforma di corsi d’acqua naturale, quindi non è consumata.

Pro Prezzi onesti, buona cucina, camere davvero confortevoli

Contro L’hotel non ha una navetta privata per accompagnare gli ospiti a Ortisei

Plus Piccolo giardino annesso dove ci sono giochi per bambini; anche gli animali domestici sono ammessi senza problemi.

Hubertus Stube Famiglia Krapf

Ried/Novale 117 A, Lajen/Laion BZ

Tel. +39 0471 655612

[email protected]

hubertus-stube.com

Author: Maddalena Stendardi

Giornalista, ho iniziato a lavorare nelle riviste di viaggio molti anni fa, ed è stato subito amore! Mi sono poi interessata di benessere ed ecologia e ho sommato queste passioni nella mia creatura: Ecoturismonline. Sono attualmente Vicepresidente della NEOS, associazione italiana di giornalisti di viaggio.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto